Un robot muratore costruisce una casa in laterizio

Robot australiano Hadrian X  per la posa di mattoni ha completato una casa pilota utilizzando blocchi di laterizione prodotti in Europa

Un muratore che non mette il casco e i guanti, ma lavora in sicurezza

Il robot Hadrian X, sviluppato da FBR, ha costruito la struttura utilizzando i più grandi blocchi di argilla Porotherm di Wienerberger, importati in Australia dall'Europa.

FBR ha affermato che il progetto dimostra la capacità di Hadrian X di affrontare il mercato immobiliare europeo a piani bassi in blocchi di laterizione, che ha un potenziale per 700.000 case all'anno.

La casa è stata costruita su una lastra di prova all'aperto presso la sede di FBR in Australia, ma secondo uno stile che si trova comunemente in Europa, con estremità del timpano alte circa 5 m.

un-muratore-che-non-mette-il-casco-e-i-guanti-ma-lavora-in-sicurezza.jpg

I blocchi Wienerberger utilizzati nella struttura sono i blocchi più grandi mai utilizzati dall'Hadrian X e i più grandi prodotti da Wienerberger, nonché i primi blocchi di muratura passati attraverso il robot.

FBR ha utilizzato due diversi tipi di blocchi: blocchi a doppia anta per le pareti esterne e blocchi a singola anta per le pareti interne per formare un sistema di pareti monolitiche già approvato per l'uso nei mercati europei. Ogni R25 Porotherm è equivalente a 12 mattoni standard.

Una spedizione di blocchi Wienerberger assortiti è arrivata presso la sede di FBR all'inizio di quest'anno, con un volume di test completati all'interno per garantire che i blocchi fossero adatti all'uso con l'Hadrian X.


Non ci sono abbastanza muratori !

“Non ci sono persone sufficienti per costruire gli edifici abbastanza velocemente”, dice Steve Pierz, responsabile della gestione dei processi di innovazione presso FBR. “Abbiamo bisogno di automatizzare il processo con metodi di costruzione su grande scala e questo è uno dei modi che abbiamo per farlo”.


Hadrian X è stato schierato sulla lastra di prova all'aperto di FBR e ha completato la sua prima struttura in blocchi di argilla in un ambiente esterno. La struttura è stata realizzata utilizzando due prodotti adesivi separati in diverse fasi della costruzione. Uno degli adesivi era quello solitamente utilizzato da FBR e l'altro era un prodotto adesivo già utilizzato da Wienerberger con i suoi blocchi in Europa.

FBR e Wienerberger avevano intenzione di completare un programma pilota di costruzione in Europa, ma hanno deciso di iniziare in Australia per consentire alla collaborazione di svilupparsi entro i limiti derivanti dalla pandemia di Covid-19. Mirano a far progredire la commercializzazione della tecnologia di FBR con i blocchi di argilla Wienerberger nei principali territori internazionali dimostrando l'operazione commerciale dell'Hadrian X con i blocchi di argilla Wienerberger in Australia.


1.000 mattoni al giorno

Il direttore tecnico (CTO) dell'azienda, Mark Pivac, afferma che Hadrian X ha posato a una velocità media di 150 mattoni all'ora con velocità di picco di 200 mattoni all'ora, equivalenti a oltre 1.000 mattoni al giorno. In confronto, un tipico muratore posa 400-600 mattoni al giorno.


L'amministratore delegato e CEO di FBR, Mike Pivac, ha dichiarato: "Siamo molto lieti di portare avanti il ​​nostro rapporto con Wienerberger, il più grande produttore di blocchi di argilla al mondo. Anche se ci aspettavamo di avere un Adrian X schierato in Europa quest'anno per completare questo programma pilota, le condizioni globali causate da Covid-19 hanno fatto sì che dobbiamo condurre il programma qui in Australia, con l'obiettivo di schierarci in Europa quando le condizioni sono migliorate tale che ha senso farlo. Entrambe le parti sono impegnate a far progredire insieme la costruzione robotica e a migliorare l'efficienza, la sostenibilità e la digitalizzazione del settore delle costruzioni e non vediamo l'ora di continuare il nostro lavoro con Wienerberger".

Il prossimo passo nella relazione in corso tra Wienerberger e FBR è condurre un'ulteriore ottimizzazione dei blocchi Hadrian X e Porotherm per garantire la preparazione sul campo per i programmi pilota europei.