Saint-Gobain a sostegno dell'inclusione delle persone affette da autismo

Alla Fabbrica del Vapore di Milano da venerdì 13 a domenica 15 maggio si terrà l'evento "In&Aut Festival" il primo grande appuntamento su inclusione e autismo. L’iniziativa, aperta al pubblico, affronterà i temi della diagnosi, terapia e vita adulta delle persone affette da disturbi dello spettro autistico, allo scopo di favorirne l’inclusione lavorativa.

Saint-Gobain, che da sempre promuove la diversità e l'inclusione è partner dell'iniziativa.


Si parlerà di diagnosi, terapia e vita adulta di coloro che sono affetti da disturbi dello spettro autistico

Saint-Gobain, leader dell’edilizia sostenibile, è partner di “In&Aut Festival”, il primo grande evento su inclusione e autismo in programma venerdì 13, sabato 14 e domenica 15 maggio a Milano, presso la Fabbrica del Vapore (via Procaccini 4).

L’iniziativa, aperta al pubblico e patrocinata dal Comune di Milano e dalla Regione Lombardia, affronterà i temi della diagnosi, terapia e vita adulta delle persone affette da disturbi dello spettro autistico, allo scopo di favorirne l’inclusione lavorativa.

Il festival, primo nel suo genere in Italia, ha come promotori la Fondazione InOltre, il giornalista Francesco Condoluci e il Senatore Eugenio Comincini. Alla cerimonia inaugurale di In&Aut, oltre alla Presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati, ci saranno anche il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, la vicepresidente della Regione Lombardia Letizia Moratti, e numerosi parlamentari, figure politiche, istituzionali comunali e regionali.

Insieme a Saint-Gobain, altre realtà supportano il Festival: Fondazione Bracco, Fondazione Cariplo, Istituto Buddista Italiano Sokka Gakkai, BCC Milano, Autostrade per l’Italia, Tecne e Fondazione di Comunità̀ Milano.

Da sempre Saint-Gobain promuove la diversità e l’inclusione, valori fondamentali per contribuire allo sviluppo di un ambiente di lavoro collaborativo, di cui ognuno possa sentirsi parte integrante, con la sicurezza e la libertà di esprimere sé stesso – ha dichiarato il CEO Gaetano Terrasini. Il Gruppo sostiene inoltre iniziative di solidarietà in ambito di Responsabilità Sociale, anche attraverso la Fondazione Saint-Gobain, impegnata in azioni concrete sul territorio a favore di chi è in difficoltà, che ci ha consentito di intraprendere il percorso nel mondo delle disabilità attraverso la realizzazione della sede modenese del Tortellante.

È per noi un piacere nonché motivo di orgoglio essere Partner di questa prima edizione del Festival In&Aut, e contribuire a sensibilizzare le istituzioni ma anche il grande pubblico su una tematica così importante. Il nostro impegno non finisce certo qui – ha concluso Terrasini –, ci stiamo attivando per inserire presso le nostre sedi persone che soffrono di disturbi dello spettro autistico, in linea con la priorità di sviluppare un approccio sempre più inclusivo e collaborativo”.

Saranno tre giorni di dibattiti e approfondimenti in chiave scientifica e politica, a partire dal disegno di legge sull’inclusione lavorativa di soggetti con autismo a firma proprio del Sen. Comincini.

Tre giorni come occasione di aggregazione con possibilità di ristorazione sociale, momenti conviviali, laboratori, presentazioni di film, libri e spettacoli tutti sul tema dell’autismo e della disabilità, grazie alla presenza di molti artisti che si sono messi al servizio della causa, nonché neuropsichiatri ed esperti di chiara fama come Maurizio Arduino, Luigi Mazzone, Roberto Keller e Maria Luisa Scattoni che presenzieranno ai tavoli scientifici.


Logo Saint-Gobain

Il Gruppo SAINT-GOBAIN

Saint-Gobain progetta, produce e distribuisce materiali per la sicurezza e il comfort abitativo di ciascuno di noi e il futuro di tutti. Questi materiali si trovano ovunque nei nostri spazi di vita e nella quotidianità: negli edifici, nei trasporti, nelle infrastrutture e in molte applicazioni industriali.

È una realtà presente in 70 Paesi con circa 167.000 dipendenti e un fatturato complessivo di 38.1 Mld di euro nel 2020.

Vanta una storia di oltre 350 anni, nasce infatti nel 1665 per volere di Re Luigi XIV, per realizzare la Galleria degli Specchi del Palazzo di Versailles a Parigi.

In Italia, dove la sua storia ha origine nel 1889 con la costruzione dello stabilimento di Pisa per la produzione del vetro, oggi conta 36 siti produttivi, circa 2.200 dipendenti e un fatturato di 660 Mln di euro nel 2020. Saint-Gobain si propone come polo tecnologico di riferimento per il mercato della costruzione sostenibile e il punto di riferimento globale nell’utilizzo efficiente delle risorse naturali, nel rispetto dell’ambiente. Tutte le soluzioni proposte sono pensate per costruire edifici più efficienti dal punto di vista energetico, per ridurre consumi ed emissioni inquinanti.

Attraverso marchi forti e noti sul mercato, tra cui Glass, Gyproc, Isover e Weber, offre in particolare una gamma completa di soluzioni innovative per involucri opachi e trasparenti, tetti e coperture, architettura d’interni e pareti, pavimenti e controsoffitti.