Scelta del miglior sistema antisfondellamento con reti in fibra di basalto e software per il dimensionamento

Molti degli edifici italiani realizzati tra gli anni '40 e '70 sono soggetti al fenomeno dello sfondellamento, problematica legata ad elementi non strutturali come i laterizi dei solai. I sistemi OLYMPUS-SAFE, adatti a vari tipi di solai, permettono di rimediare al problema e prevenire il tutto, rendendo l'ambiente sicuro. Vediamo come funzionano i sistemi di OLYMPUS e come è stata valutata la loro efficacia.

Inoltre è possibile utilizzare anche un software, sviluppato direttamente dall'azienda, che consente ai tecnici di verificare il dimensionamento di un intervento antisfondellamento.


In cosa consiste il fenomeno dello sfondellamento e perchè si verifica

Il fenomeno dello sfondellamento riguarda una grossa fetta dell’edilizia italiana, soprattutto pubblica (ad es. scuole o uffici), edificata principalmente tra gli anni ‘40 e ’70. Solo a distanza di 50 anni però è emersa con forza questa problematica legata ad elementi non strutturali, spesso ignorati, come i laterizi (cd. pignatte di alleggerimento) dei solai. Tuttavia, pur non essendo un problema squisitamente strutturale (in realtà lo è in parte) in caso di sfondellamento possono staccarsi e cadere anche fino a 100 kg di materiale (intonaco e laterizi) a mq di solaio. Il problema è pertanto molto serio, se pensiamo ad esempio ad un’aula scolastica. I sistemi antisfondellamento OLYMPUS-SAFE consentono di porre rimedio e prevenire il fenomeno, rendendo l’ambiente sicuro.

 

olympus-r-antisfondellamento-2.JPG

 

È molto frequente, soprattutto in alcune tipologie di solai latero-cementizi il fenomeno comunemente detto dello sfondellamento. Esso consiste nella rottura e caduta del “fondello” ossia del laterizio, presente al di sotto dei travetti in alcune tipologie di solai, per effetto dell’ossidazione delle armature presenti nel travetto. Nella sua accezione più generale però si può intendere un qualsiasi fenomeno di degrado che comporti la caduta di intonaci e laterizi dall’intradosso di un solaio di qualsiasi tipologia. Pur non trattandosi di un intervento strutturale, questo tipo di rimedio consente di proteggere cose e persone da un potenziale rischio. 

I nuovi sistemi antisfondellamento certificati OLYMPUS-SAFE sono adatti ad essere applicati, anche in ambiente aggressivo, su diverse tipologie di solai.

Sistemi antisfondellamento Olympus Safe

Scegliere un sistema antisfondellamento certificato

Test e sperimentazione sulle nuove reti in fibra di basalto

Nell’ambito dei processi di ricerca e sviluppo la Olympus ha individuato nuovi materiali caratterizzati da alte performance, leggerezza e praticità. In questo senso le nuove reti in fibra di basalto OLY MESH BASALT rappresentano un’innovazione. La produzione delle reti in fibra di basalto deriva dalla fusione e filatura di rocce vulcaniche ed il loro utilizzo presenta numerosi vantaggi:

  • Ottime caratteristiche meccaniche e prestazionali;
  • Elevate resistenze chimiche e alla corrosione;
  • Elevata tenacità agli urti;
  • Bassa conducibilità elettrica;
  • Elevata resistenza della fibra alle alte temperature;
  • Affidabilità e durabilità del sistema;
  • Peso e spessori ridotti;
  • Semplicità applicativa del sistema senza onerosi allestimenti di cantiere e con disagi contenuti.

La Olympus ha testato, in accordo alle Linee Guida per l’identificazione, la qualificazione ed il controllo di compositi fibrorinforzati a matrice inorganica, denominati FRCM (Fiber Reinforced Cementitious Matrix), impiegati per il consolidamento strutturale due nuove reti in fibra di basalto denominate:

  • OLY MESH BASALT 220: rete preformata bidirezionale e bilanciata in fibra di basalto da 220 g/mq, maglia 25x25 mm;
  • OLY MESH BASALT 440: rete preformata bidirezionale e bilanciata in fibra di basalto da 440 g/mq, maglia 20x20 mm.

Dai test di laboratorio sono state ricavate le principali caratteristiche di resistenza delle reti. I test sono stati svolti presso il laboratorio autorizzato ai sensi della Legge 1086/71 con estensione alle prove sui materiali compositi La.Sped. Tirreno srl di Cava de Tirreni (SA).

 

I principali risultati dei test sono riportati nella tabella seguente:

 

Riusltati dei test. sistemi OLYMPUS antisfondellamento

 

Oltre ai test di caratterizzazione meccanica delle reti, Olympus ha ingegnerizzato e certificato un sistema antisfondellamento costituito da:

  • Rete preformata bidirezionale bilanciata in fibra di basalto OLY MESH BASALT 220;
  • Kit di connessione OLY CONNECT SAFE C.A. costituito da vite autofilettante per calcestruzzo in acciaio zincato 7,5x100 mm specifica per applicazioni in ambienti aggressivi e rondella metallica da 70 mm;
  • Malta OLY WALL STRUKTURA a base di calce idraulica naturale certificata NHL 3,5 secondo EN 459-1. Conforme alla EN 998-1 e alla EN 998-2 e classificata M15.

 

Resistenza sistemi Olympus Safe

 

Al fine di garantire la massima sicurezza dei propri sistemi, Olympus ha realizzato presso i laboratori di Istituto Giordano SpA una campagna di prove su solai in scala 1:1 al fine di determinare la resistenza dei sistemi OLY SAFE sia applicati a secco sia con malta della linea OLY WALL. Ciascuna tipologia di solaio rinforzato con i sistemi OLY SAFE è stata caratterizzata con il proprio carico limite certificato.

 


SCOPRI DI PIU' SULLE SOLUZIONI OLYMPUS SAFE


 

Prove di laboratorio

Il campione sottoposto a prova è costituito da un sistema di contenimento realizzato in fibra di basalto applicato sull’intradosso di una porzione di solaio in latero-cemento con travetti passo 500 mm, montato su di un telaio realizzato con tubolari metallici. I fissaggi meccanici vengono effettuati in corrispondenza dei travetti in modo alternato e con un passo di 50 cm, con un fissaggio aggiuntivo in corrispondenza del sormonto di 15 cm.

 

 Provce di laboratorio-Olympus antisfondellamento

 

Modalità di prova

Le prove sono state effettuate applicando un carico verticale mediante punzone di spinta realizzato in legno multistrato su una porzione di rete in prossimità del centro del simulacro di solaio. In tale posizione centrale è stata lasciata un’apertura di dimensioni pari ad un laterizio, in maniera da applicare il carico verticale direttamente sulla rete in fibra di basalto. Il carico è stato applicato in modo continuo fino al cedimento della rete in fibra di vetro o di un componente del sistema di contenimento in prova.

 

Modalità di prova-Olympus antisfondellamento

 

L'ARTICOLO CONTINUA...


SCARICA* IL PDF E LEGGI L'ARTICOLO IN VERSIONE INTEGRALE
*Previa registrazione gratuita al sito di INGENIO