Decarbonizzazione: un pilastro fondamentale alla base delle strategie di Wienerberger Italia

23/06/2022 2647

L’impegno costante dell’azienda orientato alla sostenibilità si traduce in progetti concreti con orizzonte 2030.


Wienerberger entro il 2023 ridurrà le emissioni di CO2 del 15%

Nell'ambito del Green Deal europeo, nel settembre 2020 la Commissione Europea ha proposto di elevare l'obiettivo della riduzione delle emissioni di gas serra entro il 2030, portandolo ad almeno il 55% rispetto ai livelli del 1990.

Per formulare questo ambizioso progetto, sono stati analizzati tutti i settori le cui attività hanno un impatto sull’ambiente, dalla produzione di energia al comparto industriale, passando per trasporti e infrastrutture, andando a definire i processi di miglioramento che avranno una ripercussione positiva sull’Ambiente e che verranno implementati attraverso proposte legislative mirate. Ciò consentirà all'UE di progredire verso un'economia climaticamente neutra e di rispettare gli impegni assunti nel quadro dell'accordo di Parigi.

Wienerberger, azienda leader nella produzione di soluzioni intelligenti per l’involucro edilizio e per le infrastrutture, sta già mettendo in atto importanti strategie per raggiungere questi ambiziosi obiettivi. In ambito italiano, il processo di decarbonizzazione coinvolgerà l’intero processo produttivo, consentendo di raggiungere una riduzione di oltre il 15% di emissioni di COentro il 2023.

 

Decarbonizzazione: un pilastro fondamentale alla base delle strategie di Wienerberger Italia

 

Questi obiettivi prefissati dall’azienda si inseriscono all’interno della propria Sustainability roadmap, inaugurata nel 2021 e che proseguirà fino al 2030. A tale scopo è stato implementato il nuovo dipartimento “Operational Excellence” (OPEX) sviluppato per supportare le tematiche ambientali e, al contempo, realizzare progetti atti al miglioramento energetico dei processi con focus su materie prime, gestione delle cave ed Energy Management.

I cambiamenti climatici che stanno interessando il nostro Pianeta sono sotto i nostri occhi e interesseranno soprattutto le generazioni future, questo risultato è purtroppo parzialmente irreversibile, ma possiamo ancora ridurne gli effetti più catastrofici. Per fare ciò è necessario l’impegno di ogni singola Nazione, azienda e individuo. Wienerberger ha definito un obiettivo di riduzione delle emissioni di CO2di almeno il 15% entro il 2023, per il raggiungimento del quale ha già tracciato una roadmap chiara ed efficace. Noi, con Wienerberger Italia, siamo perfettamente allineati per raggiungere e anche superare questo obiettivo.” - chiosa Ing. Edoardo Ferraresi – Responsabile Operational Excellence

 

Wienerberger acquisterà energia verde, aumenterà il numero di pannelli fotovoltaici ed eliminerà gli additivi con contenuto di carbon fossile

Tra le strategie messe in atto ci sarà l’ampliamento del parco fotovoltaico a tutti gli stabilimenti produttivi, l’acquisto di energia verde, l’eliminazione di additivi con contenuto di carbon fossile e incremento degli investimenti negli impianti produttivi per renderli idonei all’utilizzo delle nuove tecnologie (sono infatti in corso studi di fattibilità su idrogeno, biogas ed elettrificazione).

Un altro progetto interessante che va ad inserirsi all’interno della Sustainability roadmap dell’azienda è la sostituzione della caldaia industriale a vapore presso lo stabilimento di Feltre (BL). Roberto Mosconi – Large Project Manager dice “La sostituzione di una macchina ancora più performante, ha permesso di risparmiare il 40% di gas e quindi di ridurre notevolmente le emissioni di CO₂ nell’atmosfera. Un altro esempio che dimostra il nostro impegno verso la Sostenibilità Ambientale”.

Questi interventi, oltre ad abbattere le emissioni di CO2, permettono anche di realizzare soluzioni in laterizio sempre più prestazionali e innovative, che andranno a loro volta a migliorare le prestazioni termiche degli edifici, con una conseguente ulteriore riduzione di CO2 durante il ciclo di vita utile dell’immobile. Un circolo virtuoso con benefici per tutto il comparto.

 

Le strategie di Winerberger per la decarbonizzazione

 

Già oggi, con la famiglia di laterizi rettificati Porotherm BIO PLAN T9, è possibile realizzare edifici massivi in laterizio che, senza bisogno di ulteriori strati isolanti, sono in grado di garantire prestazioni energetiche da Edifici ad Energia quasi Zero (nZEB), con trasmittanze U fino a 0,19 W/m2K. Inoltre, l’elevata massa superficiale degli involucri in laterizio, e il conseguente sfasamento termico, consentono di ridurre i consumi energetici anche in fase estiva, mantenendo un elevato comfort indoor anche durante i picchi di calore estivi.

Come chiaramente indicato dalla Comunità Europea già nella Direttiva 2010/31/UE, il 40% di emissioni di CO2 prodotte in tutto il Continente provengono dal comparto residenziale. Realizzare strutture abitative con una ridotta richiesta di fabbisogno energetico significa quindi ridurre in maniera sostanziale le emissioni climalteranti.

I focus della sostenibilità per l’azienda sono molto chiari: sviluppo di soluzioni che minimizzino i consumi energetici durante il ciclo di vita dell’edificio; investimento costante sui processi produttivi, per contenere le emissioni; ricerca di materie prime legate all’economia circolare.

 

Sustainability Report Italia

Wienerberger è orgogliosa di affrontare i problemi del cambiamento climatico, della perdita di biodiversità e della scarsità di risorse facendo della sostenibilità il principale motore della strategia di crescita aziendale. La sostenibilità oggi è parte integrante del core business e si sta consolidando come un valore fondamentale che guida le decisioni quotidiane.

L’azienda ha quindi deciso di realizzare un report che nasce dalla volontà di comunicare in maniera trasparente le proprie strategie in ambito ESG (Environmental, Social e Governance) attraverso azioni concrete basate sui tre pilastri: decarbonizzazione, economia circolare e biodiversità.


SCARICA IL SUSTAINABILITY REPORT DI WIENERBERGER ITALIA


Logo Wienerberger

Wienerberger in Italia e nel mondo

Il Gruppo Wienerberger è leader internazionale nella fornitura di soluzioni intelligenti per l’involucro edilizio e per le infrastrutture.

Wienerberger è il più grande produttore al mondo di laterizi (Porotherm, Terca) e numero uno nella produzione di tegole in cotto (Koramic, Tondach) in Europa, nonché di pavimentazioni in calcestruzzo (Semmelrock) in Europa Centrale.

Nei sistemi di tubazioni (tubi in ceramica Steinzeug-Keramo e tubi in plastica Pipelife), l’azienda è uno dei principali fornitori in Europa.

Con i suoi 215 stabilimenti produttivi dislocati in 28 Paesi, il Gruppo Wienerberger ha generato un fatturato globale di 4 miliardi di euro e un EBITDA consolidato di 671 milioni di euro nel 2021.

Da sempre attenta alle esigenze del cliente, offre una vasta gamma di soluzioni per l’involucro, dove la tradizione del laterizio si sposa con la tecnologia e l’innovazione per creare una gamma in costante evoluzione. Le soluzioni proposte da Wienerberger Italia spaziano dai blocchi portanti a quelli da tamponamento, orientate al risparmio energetico, alla sicurezza in zona sismica, all’isolamento acustico e alla realizzazione di edifici a energia quasi zero (NZEB).

L’azienda è presente in Italia con quattro stabilimenti (Feltre BL, Gattinara VC, Bubano BO e Terni), garantendo una presenza e un’assistenza capillare su tutto il territorio nazionale.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su