Vantaggi del protocollo Envision nel progetto e realizzazione di infrastrutture stradali

Progettare e realizzare infrastrutture stradali e autostradali sostenibili oggi è possibile grazie al protocollo Envision.

Il progetto del Passante di Bologna ha ottenuto la certificazione Envision Platinum, la prima in Europa.

Di seguito l'intervista a Stefano Susani, AD di TECNE, che insieme ad ASPI hanno sviluppato le Linee guida per l’applicazione del protocollo Envision alle infrastrutture stradali/autostradali.


Linee Guida Envision per le Autostrade

Numerosi attori del mondo delle infrastrutture si sono dati appuntamento a Roma alla Envision Conference 2022 intitolata "Misurare la sostenibilità delle infrastrutture - La Next Generation EU e il protocollo Envision”. Un’opportunità per un confronto costruttivo sulla sostenibilità e sulla diffusione del protocollo Envision di ICMQ.

 

Envision Conference 2022: l'intervista a Stefano Susani

Durante la sessione “Il contributo del protocollo Envision per città e infrastrutture”, Stefano Susani - AD di TECNE, ha ricevuto il premio certificazione Envision Platinum per il progetto del Passante di Bologna.

Nel suo intervento “Dalla certificazione Envision del Passante di Bologna alle Linee Guida per le Autostrade” Susani ha dichiarato che: “Il processo di certificazione del progetto del passante di Bologna ha individuato delle aree di eccellenza e ci ha fatto focalizzare delle aree di miglioramento. TECNE con ASPI sarà la prima in Italia a sviluppare delle Linee guida per l’applicazione del protocollo Envision alle infrastrutture stradali/autostradali. Le linee guida sono pensate per essere applicabili per la valutazione sia di nuove opere e interventi minori (aree di servizio, svincoli), sia di progetti di modifica e ampliamento di opere esistenti. Tutte le opere del Next Generation EU devono rispondere al principio del “Do Not Significant Harm” (DNSH), incluse le infrastrutture che sono state inserite nei Piani Nazionali di Ripresa e Resilienza (PNRR). Envision è un sistema di rating che permette di razionalizzare e oggettivare la realizzazione di infrastrutture sostenibili, e quindi è in grado anche di dare concretezza ai principi relativi all’impatto ambientale presenti nel DNSH”.

RIVEDI TUTTI GLI INTERVENTI DELL'ENVISION CONFERENCE 2022


Interviste ai protagonisti dell’Envision Conference 2022