Efficienza energetica e risparmio nel processo di fabbricazione di carte tissue

Excursus sullo stato dell’arte delle tecnologie per la riduzione dei consumi in cartiera, con particolare attenzione ai due fattori principali: Energia Elettrica e Termica

Il processo di fabbricazione delle carte ad uso igienico ha subito negli ultimi anni un notevole sviluppo dal punto di vista produttivo e qualitativo. L’Italia, primo produttore Europeo in termini di tonnellaggio, ed in particolare la regione di Lucca, rappresentano delle eccellenze in tale settore sia per quanto riguarda appunto l’aspetto produttivo sia per quanto riguarda la crescita di un diffuso indotto nell’industria dell’impiantistica per cartiere.
Molte delle applicazioni infatti in uso in tale settore derivano dallo sviluppo di soluzioni proposte da aziende Lucchesi.
Attualmente la tecnologia presente sul mercato permette di ottenere performance sempre più elevate delle macchine pur lavorando con tipologie di impasto differenti rispetto al passato.
Raggiunti tali obiettivi si può a ragione asserire che nel campo della tecnologia convenzionale l’attenzione dei produttori del settore si è incentrata essenzialmente verso le seguenti tematiche:

1. manutenzione e flessibilità dell’impianto;
2. limitazione delle emissioni di qualunque tipo;
3. risparmio della fibra utilizzata per la produzione di carta;
4. risparmio delle acque fresche utilizzate nel processo;
5. ottimizzazione del consumo dei prodotti chimici;
6. riduzione dei consumi energetici inteso sia come efficienza energetica sia come risparmio energetico.

Quest’ultima tematica è di notevole importanza e riguarda ormai un obiettivo particolarmente importante dell’industria. Aumento della popolazione ed urbanizzazione, miglioramento degli standard di vita ed aumento della domanda energetica complessiva, basso livello di emissioni di CO2 fanno si che un moderno complesso industriale , quale è il sistema cartiera, debba affrontare questo problema offrendo le idonee soluzioni.

La riduzione dei consumi può avvenire percorrendo due strade parallele:
• migliorando l’efficienza, quindi operando la riduzione dell’energia con l’utilizzo di nuove tecnologie che il mercato mette a disposizione dell’utilizzatore finale;
• agendo sul risparmio energetico quindi riducendo le esigenze produttive.


Questi due concetti, relazionati altresì con le altre tematiche sopra riassunte, vengono affrontati nel seguito cercando di evidenziare quanto la tecnologia convenzionale sia avanzata in merito alla riduzione dei consumi in un impianto per la produzione di carte tissue.

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO SCARICA L'ARTICOLO INTEGRALE