Condividere l'energia: il concept di Enel a Expo Milano 2015

Un bosco virtuale luminoso e interattivo all’ingresso del Padiglione

Nel progettare il Padiglione Enel per Expo 2015, il concetto di “condivisione dell’energia” diviene tema architettonico, attraverso la creazione di un volume virtuale: un luogo generato da una griglia, sulla quale si innestano 650 vettori in policarbonato, per esprimere l’innovazione della smart grid. Affacciato sul decumano, il padiglione occupa una superficie di 900 mq. La matrice iniziale del progetto è la rete intelligente che Enel ha realizzato per alimentare il sito EXPO; sulla griglia, visibile a terra, sono posti i tubi in policarbonato che generano un bosco virtuale illuminato da lampade Led. Padiglione Enel offre un percorso esperienziale, la visita è immersiva e ludica, il visitatore entra liberamente nel “bosco” e interagisce con i vettori attraverso inaspettate situazioni luminose e sonore”

“Un passaggio sopraelevato costituisce il percorso esperienziale dinamico che conduce il visitatore sia attraverso il boscovirtuale che quello naturale. Le folte corti verdi rendono il tema della sostenibilità il cuore pulsante del sistema”

“Centro nevralgico e gestionale dell’intero ecosistema è la Control Room: qui il visitatore può scoprire come funziona l’intero sistema intelligente.”

“Il Bosco Virtuale prende forma grazie a tubi in policarbonato trasparente del diametro di 150 mm e di altezze variabili tra 5,30 e 7 metri.”

“La sovrapposizione, allineamento e disallineamento degli elementi verticali, produce un continuo mutamento della percezione dello spazio”

(Andrea Martiradonna)

Visita il sito dei progettisti www.piuarch.it


 

 


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su