Fondazione Feltrinelli: il progetto e i materiali

19/12/2016 10270
MasterSap per le strutture della Fondazione Feltrinelli a Porta Volta, Milano
 
Dallo scorso 13 dicembre, aperta la nuova sede della Fondazione Feltrinelli, ubicata nell’area di di Porta Volta tra Viale Pasubio e Viale Crispi, nelle zone 1 e 9 del Comune di Milano.
Quattri anni di lavori che hanno cambiato forma ad una zona storica di Milano, localizzata lungo il tracciato delle Mura Spagnole, risalenti al Quindicesimo secolo, le ultime rimaste di una serie di fortificazioni che, a partire dai tempi romani, hanno definito i confini della città. Via Alessandro Volta ha segnato, con l’apertura dei Bastioni alla fine del XIX secolo, l’inizio dell’estensione della città al di fuori delle vecchie mura, rappresentando un nuovo asse di collegamento tra il centro storico e il Cimitero Monumentale. Fondazione Giangiacomo Feltrinelli stabilirà qui la sua sede portando nei piani sotterranei volumi, riviste e manoscritti che costituiscono il suo archivio. Ai piani superiori verranno invece sistemati gli uffici della Fondazione, una libreria con caffetteria, una sala lettura e laboratori.
 
Il progetto architettonico, affidato al prestigioso studio Herzog & De Meuron (progettisti di innumerevoli interventi in tutto il mondo, tra cui la Allianz Arena a Monaco di Baviera, la New Tate Gallery a Londra, lo Stadio Nazionale di Pechino, lo Young Memorial Museum di San Francisco, e il recente padiglione di Slow Food all’Expo di Milano) e gestito da COIMA SGR SPA per conto del Fondo Immobiliare Feltrinelli Porta Volta costituirà nel suo insieme un importante intervento di valorizzazione dell’area, prevedendo la realizzazione di un polmone verde, con boulevard e piste ciclabili.
A livello stradale i nuovi edifici ospiteranno caffetterie, ristoranti e negozi, restituendo ai cittadini un’area riqualificata, fruibile e da vivere: il complesso principale si sviluppa su due edifici in fila l’uno sull’altro, alti cinque piani fuori terra e due interrati, di forma piramidale con facciate modulari in vetro e cemento e una cuspide al posto del tetto che svetta verso l’alto, influenzata dalla semplicità e dalle imponenti scale caratterizzano l’architettura storica milanese, ispirata dal tratto lungo e lineare delle tipiche cascine della campagna lombarda.
Nell’edificio a partire dai primi mesi del 2017 troveranno posto anche il nuovo quartier generale di Microsoft Italia, spazi aperti ai cittadini e alle scuole, un centro tecnologico destinato a progetti di trasformazione digitale e un laboratorio per sviluppatori, start up e professionisti.
Responsabile della progettazione strutturale è stato Carlo Maria Zaretti di Arpi, ingegnere milanese, che si è avvalso del software MasterSap di AMV per la realizzazione del modello di calcolo. Sono stati realizzati diversi modelli, ognuno dei quali corrisponde ad una porzione di struttura ben delimitata da opportuni giunti sismici.
 
 

La fondazione è stata realizzata con una platea gettata in opera, dello spessore di 60 cm, armata con una maglia bidirezionale di base a cui si sono sommate eventuali armature aggiuntive.
Il materiale impiegato è stato acciaio in barre ad aderenza migliorata B450C, per tutte le opere, associato ad un calcestruzzo Rck 35 N/mm2 con classe di esposizione XC2 per la platea, un calcestruzzo dotato di Rck 40 N/mm2 avente classe di esposizione XC1 per i pilastri e le pareti, sia gettate in opera che prefabbricate, e un calcestruzzo con Resistenza caratteristica pari a 40 N/mm2, in classe di esposizione ambientale XC1, per quel che riguarda le strutture orizzontali, costituite da solette piene dello spessore di 30 cm, vincolate ai pilastri esterni, ai setti e ai vani scala e ascensori, armate con una maglia bidirezionale con eventuali armature aggiuntive.
 
 
Ai piani interrati, i pilastri, i muri del nucleo e i setti sono gettati in opera. Gettati in opera sono anche i blocchi scale e ascensori, come, peraltro, tutti i solai.
 
A partire dal piano terreno sono stati impostati i pilastri prefabbricati. I pilastri posti al livello interrato corrispondenti ai rispettivi perimetrali prefabbricati che partono dal piano terreno sono di forma rettangolare ed hanno lati di dimensione 50×80 cm, scelta per contenere all’interno della superficie in pianta dell’elemento verticale l’impronta dei pilastri superiori, posti ad interasse costante di circa 280 cm.
 
Gli elementi puntiformi verticali, prefabbricati e fuori terra, presentano forme simil-triangolari e completano la struttura con i pilastri corrispondenti, dando così continuità alla forma architettonica e strutturale verso il caratteristico profilo cuspidale.
La scelta di prefabbricare i pilastri è stata motivata dalla sola esigenza di garantire le caratteristiche di finitura superficiali richieste dal progetto architettonico.
 
Relativamente alla cuspide dell’edificio, i pilastri sono stati montati a coppie, utilizzando un’apposita incastellatura tale da consentirne la regolazione della posa sui tre assi. Successivamente, si è provveduto all’esecuzione di un getto ad integrazione e unione degli elementi. Il montaggio a coppie ha permesso, in senso trasversale, di auto-stabilizzare i pilastri in attesa dei getti di completamento, mentre, in senso longitudinale, utilizzando i punti predisposti per il fissaggio dei serramenti, è stata disposta una struttura metallica di controvento avente i medesimi fini.
 
 
Crediti
Client: Coima s.g.r. SPA per conto di Fondo Immobiliare Feltrinelli Porta Volta
Architect Planning: Herzog & de Meuron Architekten AG, Basel, Switzerland
Partner Architect: SD Partners S.r.l., Milano, Italy
Mechanical Engineering: Polistudio A.e.s., Riccione, Italy
Structural Engineering: Zaring S.r.l., Milano, Italy
General Contractor: CMB S.r.l., Carpi, Italy
Facade: AZA S.p.a, Fiorenzuola D’Arda, Italy
Prefabricated concrete: Orobica S.r.l, Bergamo, Italy
Sunshade: Resstende S.r.l, Milano, Italy
 
Dettagli del progetto
Site Area: Total: 15'797 m²
Usable Floor Area: Edificio Feltrinelli Porta Volta: 7’795 m²
Edificio Fondazione: 3’645 m²
Total: 14’249 m²
Facade Surface Area: Edificio Feltrinelli Porta Volta: 10'114 m²
Edificio Fondazione: 5'248 m²
Total: 15'362 m²

Public Area: Total: 12'935 m²