ACCORDO BEI - UNICREDIT

14/03/2012 2027

Il presidente della BEI Werner Hoyer ha siglato, insieme ai Vicepresidenti Dario Scannapieco e Wilhelm Molterer, il 2 marzo 2012 con l’amministratore delegato del gruppo UniCredit Federico Ghizzoni, un accordo che stabilisce l'ammontare delle risorse stanziabili per le PMI.

I fondi disponibili, per le Piccole e Medie imprese italiane, ammontano a 400mln di euro e fanno parte del progetto europeo “Financing of small and medium-scale projects carried out by SMEs via leasing schemes”.

A beneficiarne saranno quindi le PMI con un massimo di 250 dipendenti. I progetti per i quali le PMI potranno richiedere un prestito sono riconducibili all’acquisto, la costruzione, l’ampliamento e la ristrutturazione di fabbricati; all’acquisto di impianti, attrezzature, automezzi o macchinari; alle spese, gli oneri accessori e le immobilizzazioni immateriali collegate ai progetti, incluse le spese di ricerca, sviluppo e innovazione; alla necessità permanente di capitale circolante legata all’attività operativa.

I finanziamenti richiesti, sia per i nuovi progetti che per i progetti in corso, non dovranno superare l’importo massimo di 25mln di euro a progetto e saranno finanziabili fino al 100% con un massimo di 12,5mln di euro per singolo progetto.

Potranno beneficiarne tutti i settori: agricoltura, artigianato, industria, commercio, turismo e servizi. Nell’occasione è stato altresì deciso che una quota dei fondi messi a disposizione sarà riservata al Sud Italia che versa in una condizione di crisi sicuramente più marcata.