SISMA AQUILA: Cialente contro ditte e ingegneri ''Basta scuse, avete preso troppi appalti''

11/04/2013 1957

''Adesso gli ingegneri comincino a lavorare - intima il sindaco - non vorrei che questo polverone sia stato alzato perché gli ingegneri non sono pronti. Molti stanno presentando rapidamente le schede, altri invece si lamentano. Non vorrei che tutta questa situazione fosse stata creata per chiedere ulteriore tempo e rinvii: non si potranno e non si vogliono dare. Hanno preso troppi lavori."

FONTE:www.abruzzo24ore.tv/news/Cialente-contro-ditte-e-ingegneri-Avete-preso-troppi-appalti-ma-ora-si-cambia-musica/115614.htm


GLI INGEGNERI sono sempre i principali colpevoli. Sono quelli condannati per non aaver previsto, non aver progettato, non aver controllato, non aver ... ma sono sul serio gli unici colpevoli.

La scuola è stata ristrutturate nel 2000, quando era ancora in vigore la 1086, che qualche cosa sle responsbailità di controllo dice.

Peraltro, gli edifici pubblici non dovevano essere messa in sicurezza sismica a responsabilità della pubblica amministrazione ?

Il terremoto è una tragedia terribile, ma la colpa non è SOLO nostra.!


Legge 5 Novembre 1971 n. 1086
Norme per la disciplina delle opere di conglomerato cementizio armato,
normale e precompresso ed a struttura metallica
(Gazzetta Ufficiale n. 321 del 21/12/1971)

Capo II
VIGILANZA
Art. 10 - Controlli
Il sindaco del comune, nel cui territorio vengono realizzate le opere indicate nell'articolo 1, ha il compito di vigilare sull'osservanza degli adempimenti previsti dalla presente legge: a tal fine si avvale dei funzionari ed agenti comunali.
Le disposizioni del precedente comma non si applicano alle opere costruite per conto dello Stato e degli altri enti di cui all'ultimo comma dell'articolo 4.
Art. 11 - Accertamenti delle violazioni
I funzionari e agenti comunali, che accertino l'inosservanza degli adempimenti previsti nei precedenti articoli, redigono processo verbale che, a cura del sindaco, verrà inoltrato al pretore e alla prefettura per i provvedimenti di cui al successivo articolo 12.