Conto termico: pubblicato da GSE il Bando per l'iscrizione ai Registri

09/05/2013 2025

FONTE: AICARR

Come previsto dal D.M. 28 dicembre 2012, recante “Misure di incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni” (Conto termico), il Gestore dei Servizi Energetici ha pubblicato il Bando riferito ai Registri riservati agli interventi di cui all’art. 4, comma 2, lettere a) e b) del Decreto, realizzati dalle Pubbliche Amministrazioni e dai soggetti privati.

I Registri si apriranno il giorno 3 giugno 2013 e si chiuderanno il 1° agosto 2013.

Le richieste dovranno essere trasmesse esclusivamente per via telematica, mediante l’applicazione informatica Portaltermico che sarà disponibile sul portale del GSE al momento dell'apertura dei Registri.

La Graduatoria sarà redatta applicando, nell’ordine, i criteri di priorità indicati all’Allegato IV del Decreto: minor potenza degli impianti; anteriorità del titolo autorizzativo/abilitativo; precedenza della data della richiesta di iscrizione al Registro.
Segnaliamo che le risorse destinate all’incentivazione degli interventi per i quali ricorre l’obbligo di iscrizione ai Registri, definite in termini di spesa cumulata annua, sono pari a 7 milioni di euro per gli interventi realizzati dalle Amministrazioni Pubbliche e a 23 milioni di euro per gli interventi realizzati dai soggetti privati.


Bando pubblico per la procedura di iscrizione ai Registri di cui al D.M. 28 dicembre 2012 (c.d. Conto Termico)

Il GSE, in conformità a quanto previsto dall’Allegato IV del D.M. 28 dicembre 2012 “Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni”(nel seguito: Decreto), rende noti i criteri, le modalità e i termini per la presentazione delle richieste di iscrizione ai Registri e indica le risorse disponibili nel periodo di riferimento. 

Il Decreto prevede l’obbligo di iscrizione ai Registri per gli interventi di cui all’art. 4, comma 2 lettere a) e b) di potenza termica nominale complessiva, con riferimento al singolo edificio, unità immobiliare, fabbricato rurale o serra, maggiore di 500 kW e inferiore o uguale a 1000 kW. 

Il regolamento per la procedura d’iscrizione ai Registri è disciplinato nell’ambito delle “Regole applicative del DM 28 dicembre 2012” (nel seguito: Regole Applicative), pubblicate sul sito internet del GSE, checostituiscono parte integrante del presente Bando.

Periodo di apertura dei Registri e modalità di iscrizione 

Di seguito è riportato il codice identificativo dei due Registri di cui al presente Bando:

Codice identificativo del Registro riservato agli interventi realizzati dalle Amministrazioni Pubbliche di cui all’articolo 3, comma 1, lett. a): CT PA 1 – 2013 (Sessione unica Amministrazioni Pubbliche 2013)

Codice identificativo del Registro riservato agli interventi realizzati dai soggetti privati di cui all’articolo 3, comma 1, lett. b): CT PR 1 – 2013 (Sessione unica soggetti privati 2013)

I Registri saranno aperti il giorno 3 giugno 2013 alle ore 9,00 e si chiuderanno improrogabilmente il giorno 1°agosto 2013 alle ore 21,00.

La richiesta di iscrizione, a pena di esclusione, deve essere trasmessa esclusivamente per via telematica, entro e non oltre il termine di chiusura dei Registri, mediante l’applicazione informatica Portaltermico all’uopo predisposta dal GSE (https://applicazioni.gse.it), accessibile tutti i giorni del periodo di apertura dei Registri, 24 ore su 24, ad eccezione dei giorni di apertura e di chiusura.

L’applicazione consente il caricamento delle richieste esclusivamente durante il periodo di apertura dei Registri, come individuato dal presente Bando.

Si rammenta che l’applicativo informatico predisposto dal GSE dà la possibilità al Soggetto Responsabile di verificare i dati/documenti già inseriti e, nel caso risultassero inesatti o incompleti, di annullare, esclusivamente durante il predetto periodo, la richiesta di iscrizione già inviata e di ripresentarne una nuova, in sostituzione. 

Contingente di spesa disponibile

Le risorse destinate all’incentivazione degli interventi per i quali ricorre l’obbligo di iscrizione ai Registri di cui al presente Bando, definite in termini di spesa cumulata annua, sono pari a 7 milioni di euro per gli interventi realizzati dalle Amministrazioni Pubbliche e a 23 milioni di euro per gli interventi realizzati dai soggetti privati.

Formazione della graduatoria 

La graduatoria è formata sulla base dei dati dichiarati dai Soggetti Responsabili, ai sensi dell’art. 47 del D.P.R.  28 dicembre 2000 n. 445, nella consapevolezza delle sanzioni penali e amministrative previste dal medesimo D.P.R. e dall’art. 23 del D.lgs. 28/11, in caso di dichiarazioni false o mendaci e di invio di dati o documenti non veritieri, ciò anche in riferimento all’attestazione del ricorrere delle condizioni costituenti criteri di priorità. 

La Graduatoria è redatta applicando, in ordine gerarchico, i criteri di priorità indicati all’Allegato IV del Decreto, di seguito elencati: 

a) minor potenza degli impianti; 

b) anteriorità del titolo autorizzativo/abilitativo; 

c) precedenza della data della richiesta di iscrizione al Registro. 

Nel caso in cui la disponibilità del contingente per l’ultimo intervento ammissibile sia minore della disponibilità residua è facoltà del Soggetto Responsabile accedere agli incentivi per la quota parte di spesa rientrante nel contingente.

Le graduatorie saranno pubblicate sul sito internet del GSE entro 60 giorni dalla data di chiusura dei Registri.

Dell’eventuale ammissione in graduatoria non sarà data comunicazione specifica ai Soggetti Responsabili partecipanti alla procedura. 

Verifiche e controlli 

La richiesta di iscrizione ai Registri dà avvio alla procedura di richiesta di accesso agli incentivi di cui è elemento costitutivo e parte integrante.

Ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. n. 445/2000 e dell’art. 42 del D.lgs. 28/2011, il GSE si riserva di verificare, in ogni momento, anche nel corso della procedura di iscrizione ai Registri, la veridicità dei dati e delle informazioni contenute nelle dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà rese dai Soggetti Responsabili.

Le dichiarazioni rese in tale contesto ricadono nell’ambito di applicazione dell’art. 23 del D.lgs. 28/2011.

Al riguardo, fatte salve le sanzioni penali di cui all’art. 76 del D.P.R. 445/00 e amministrative di cui all'art. 23 del D.lgs. 28/11, qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, l’intervento per 

il quale le stesse siano state rese: 

  • ? è escluso dalla graduatoria, nel caso di pubblicazione non ancora avvenuta; 
  • ? decade, in caso di controllo effettuato successivamente alla pubblicazione. 

Cause di esclusione 

Il ricorrere delle seguenti circostanze, accertate dal GSE, comporta l’esclusione degli interventi dalle 

Graduatorie: 

- mancato adempimento alle prescrizioni previste dal Decreto, dalle Regole Applicative, dal presente Bando, e dalle norme di riferimento, anche nei casi in cui la relativa violazione non sia stata espressamente prevista a pena di esclusione dalle Regole Applicative e dal presente Bando; 

- mancato possesso dei requisiti di iscrizione ai Registri; 

- mancato rispetto dei termini relativi agli adempimenti previsti dal Decreto, dal presente Bando e dalleRegole Applicative; 

- mancata sottoscrizione della dichiarazione sostitutiva, ovvero incertezza sul contenuto o sulla provenienza della richiesta di iscrizione, per difetto di sottoscrizione o di altri elementi essenziali (quali, ad esempio, l’illeggibilità o la mancata allegazione del documento d’identità); 

- modifiche, integrazioni e/o alterazioni apportate alla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà; 

- mancata allegazione del documento di identità del sottoscrittore della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, in corso di validità; 

- sussistenza di impedimenti ex lege all’iscrizione al Registro e/o all’ammissione ai meccanismi incentivanti, ove conosciuti dal GSE. 

Il Soggetto Responsabile, con la sottoscrizione della dichiarazione, nell’assumere la responsabilità in ordine alle informazioni e ai dati forniti, è pienamente consapevole delle conseguenze, in termini di esclusione, derivanti dal ricorrere delle predette circostanze.

Rinvio 

Per quanto non espressamente previsto nel presente Bando, valgono le disposizioni del Decreto e delle Regole applicative del DM 28 dicembre 2012”, consultabili sul sito internet del GSE alla pagina web del Conto Termico 

(http://www.gse.it/it/Conto%20Termico/Pages/default.aspx).

Roma, 3 maggio 2013