Pannelli prefabbricati: ICMQ organizza un seminario gratuito sulle prestazioni acustiche - 3 giugno

28/05/2013 1550

Isocell la prima azienda certificata con una nuova metodologia di prova validata da ICMQ

 “Differenziarsi sul mercato promuovendo prodotti all’avanguardia e cultura della qualità attraverso la ricerca e l’innovazione. Da qui bisogna partire per superare la grave crisi che da anni affligge il settore dell’edilizia”. Lo ha dichiarato Lorenzo Orsenigo, direttore di ICMQ, organismo di certificazione leader nel mercato delle costruzioni, che con questo spirito il 3 giugno prossimo organizzerà un seminario gratuito finalizzato a presentare un metodo innovativo ed economicamente sostenibile per determinare le prestazioni acustiche dei pannelli prefabbricati.

L’appuntamento è a Milano presso la sede di ICMQ, Via Gaetano De Castillia 10; dalle ore 9.15 alle ore 13.00.

Il metodo proposto - sviluppato dal Laboratorio di acustica applicata dell’Università di Brescia in collaborazione con il professor Nilsson del Kth (Royal Institute of Technology) di Stoccolma, dopo alcuni anni di sperimentazione tecnica alla quale ICMQ ha partecipato attivamente - si applica a pannelli sandwich in calcestruzzo con strato interno alleggerito, utilizzati per realizzare pareti e solai, ed è alternativo a quello descritto nella norma Iso 10.140-2, che prevede prove di laboratorio.

“I risultati ottenuti sono eccellenti”, ha precisato Orsenigo perché “mentre la metodologia descritta nella norma Iso per determinare le prestazioni acustiche dei pannelli prefabbricati è molto costosa e richiede tempo per trasportare i pannelli in laboratorio, il metodo proposto è molto più vantaggioso”. Permette, infatti, di valutare le caratteristiche di isolamento dei pannelli prefabbricati dal rumore trasmesso per via aerea direttamente in loco, con risparmio economico e di tempo. Il metodo consente inoltre di ricavare il potere fonoisolante anche sulla base delle sole caratteristiche meccaniche e dimensionali del manufatto. Questa procedura inversa è molto utile nel caso si voglia eseguire un’attività di ricerca e sviluppo del prodotto, consentendo di conoscerne a priori le prestazioni senza necessariamente realizzare un prototipo.

A verifica del metodo di prova sono state eseguite varie simulazioni su pannelli prefabbricati messi a disposizione dalla ditta Isocell di Pognano (Bg), confrontate poi con prove di laboratorio. Isocell è stata per di più la prima impresa i cui pannelli sono stati certificati proprio con questo metodo da ICMQ.

“La Isocell Precompressi ha da sempre creduto nella qualità globale del proprio prodotto, dove per qualità si intende innanzitutto soddisfazione del proprio cliente. Questo è il motivo per cui l’azienda ha certificato via via nel tempo il proprio Sistema di Gestione della Qualità, il processo di fabbrica, le caratteristiche energetiche dei manufatti (pannelli prefabbricati), le caratteristiche di sostenibilità energetica ed oggi le caratteristiche acustiche”, ha dichiarato Carlo Calisse, responsabile qualità tecnologia e prodotto di Isocell aggiungendo che “con questa ulteriore certificazione ottenuta per primi in Italia, l’Azienda consolida e rafforza la sua posizione di leadership di mercato. Dalla new entry del mondo della prefabbricazione, la Isocell - ha concluso - si è via via guadagnata l’immagine di azienda attenta alla qualità, alla ricerca, alla innovazione e anche al riconoscimento delle proprie capacità”.

Durante il seminario ICMQ presenterà anche la certificazione acustica volontaria promossa dall’organismo, quale strumento per valorizzare le prestazioni ambientali del prodotto.

Le domande per la partecipazione possono essere presentate entro il primo giugno.


Link a http://www.icmq.it/seminari_1.php