Il Dipartimento dell'Energia USA ha lanciato una sfida alle multinazionali: BETTER BUILDING

12/07/2013 2664

USA:  gli edifici Commerciali e industriali utilizzano la metà dell'energia

Il Dipartimento dell'Energia ha lanciato una sfida alle multinazionali: il programma BETTER  BUILDING.

www.fastcoexist.com/1682096/commercial-and-industrial-buildings-use-half-our-energy-lets-get-that-number-down

L'efficienza è la parte più importante - e senza controversie - della politica energetica americana.

Mentre il supporto per le energie rinnovabili (si può ricordare il caso Solyndra, sostenuta direttameente da OBAMA  e poi fallita ?) non comporta di fatto a grandi cambiamenti tutti sono d'accordo sulla saggezza di fare di più con meno. Anche i più feroci critici di Obama pensano che sia una buona idea.

Il Dipartimento per l'energia ha lanciato la sfida, ovvero il "Better Buildings Challenge": incoraggiando le organizzazioni a ripensare a come sono gestiti gli edifici - o meglio a come sono strutturati sotto il profilo dell'efficienza energetica - c'è l'opportunità di risparmiare denaro, ridurre di carbonio, e ridurre la necessità di nuova energia. Gli edifici industriali e commerciali rappresentano circa il 50% di tutto il consumo energetico degli USA, e per circa il 40% delle emissioni di CO2. Se si riuscisse a fare economia in migliaia di edifici si potrebbe davvero fare la differenza.

La sfida è stata lanciata alla fine del 2011, come parte di un obiettivo di ridurre l'intensità energetica di tutti gli edifici del 20% entro il 2020.

Finora, 110 organizzazioni (aziende, scuole, università, governi, e così così) si sono iscritti e i risultati sono incoraggianti. In media, i partner hanno ridotto l'intensità energetica - una misura di utilizzo per piede quadrato, o la quantità di energia rilasciata nel corso di un processo industriale - del 2,5%. E, in alcuni casi, i risparmi sono stati molto maggiori.

Di 7.700 strutture che hanno partecipato, 1.300 hanno tagliato i consumi di oltre il 20%, e 2.100 hanno tagliato di almeno il 10%.

Tra i soci figurano aziende come InterContinental Hotels e gruppo immobiliare Forest City, nonché gli enti pubblici come Los Angeles Department of Water and Power e Michigan State University.

Uno degli obiettivi principali della sfida è quello di creare esempi virtuosi che altri possono seguire.

Si è calcolato che a fronte di un investimento di 14 miliardi di dollari si otterrano benefici generali per oltre 140 miliardi di dollari.

Per saperne di più:

energy.gov/better-buildings