4868 visualizzazioni Bim | Progettazione | IDECOM SRL
Data Pubblicazione:

BIM e progettazione collaborativa nell’era digitale

Per i lavori di recupero, ampliamento e adeguamento sismico di una palazzina, ingegneri e architetti di diversi studi hanno lavorato in sinergia con un approccio di Building Information Modelling.

Operare in un unico ambiente virtuale di simulazione e di progettazione, sincronizzato e condiviso, ha permesso ai team di lavoro di ridurre i tempi ma anche i costi di progettazione.


La modellazione 3D garantisce velocità ed efficienza maggiori

Tecnologie digitali al servizio dell’ingegneria strutturale e dell’architettura edile. L’automazione di ultima generazione oggi include la modellazione 3D per creare i gemelli virtuali degli equivalenti fisici a supporto della ricerca e dello sviluppo. Le attività di test in un ambiente simulato, capace di gestire in tempo reale infinite variabili, porta velocità ed efficienza maggiori. L’intelligenza della programmazione favorisce un ambiente collaborativo e una progettazione più sostenibile, riducendo i costi e massimizzando i risultati. Utilizzando una piattaforma in cloud dedicata e web-based, gli operatori perfezionano le procedure, azzerando ridondanze informative e margini di errore.

Accedere a uno spazio di archiviazione condiviso, su cui risiedono tutti i dati di progetto, e lavorare in un unico ambiente digitale standardizzato elimina gli scambi elettronici epistolari tra progettisti e fornitori sia in fase di ideazione che di revisione. Oltre a snellire la burocrazia e a ridurre i margini di errore, lavorare in un unico ambiente garantisce un approccio olistico, potenziando le capacità di visione e di previsione.

 

Una progettazione a valore aggiunto

Protagoniste di questa nuova rivoluzione nella progettazione sono IDeCOM e STUDIOLDA. I due partner collaborano da tempo, utilizzando nuovi modelli di collaborazione abilitati dalle tecnologie più innovative, combinando esperienza, qualità, competenza e professionalità in ambito architettonico e strutturale. Tra gli ultimi progetti seguiti, gli specialisti hanno lavorato in tandem per un lavoro di recupero e ampliamento di un sito produttivo dove il committente aveva necessità di creare nuovi spazi per ospitare gli uffici direzionali.

 

Analisi e definizione preventiva dei requisiti di progetto

Il fabbricato presentava un’area produttiva/di magazzino di circa 1500 m2, con struttura a telaio monopiano interamente realizzata in cemento armato, totalmente prefabbricato, e una porzione adibita a palazzina uffici che andava ampliata e sopralzata.

  • IDeCOM si è occupata dell’ingegnerizzazione e della modellazione 3D parametrica delle strutture in carpenteria metallica e cemento armato;

  • studio LDA ha lavorato alla modellazione della parte architettonica del fabbricato e delle aree esterne, includendo vari elementi di finitura, serramenti interni ed esterni, arredi, sanitari, piping, restituzione degli elaborati grafici per la procedura burocratica autorizzativa e strutturale così come per quella esecutiva per il cantiere.

Dopo un’attenta analisi documentale, materica e strutturale, gli esperti hanno evidenziato diverse problematiche che hanno reso necessario un intervento preventivo per la corretta conservazione dello stato di fatto, consentendo l’adeguamento dell’intero fabbricato alla successiva fase di progettazione delle opere di ampliamento e di sopralzo che, secondo le N.T.C. 2018, al capitolo 8.4.3, imponevano un adeguamento sismico dell’intera struttura.

 

BIM e progettazione collaborativa nell’era digitale

Modello 3D dello stato di progetto

 

Un’unica cabina di regia all’insegna della collaboration

Con un approccio di Building Information Modeling (BIM), l’intera area di intervento è stata modellata in 3D utilizzando diversi programmi verticali. Perno tecnologico dello sviluppo è stata la piattaforma 3DEXPERIENCE di Dassault Systèmes, una soluzione che ha offerto a tutti i team un unico ambiente digitale nonché tutto il set di applicazioni utili alla modellazione, alla simulazione e alla gestione di documenti e progetti.

Grazie a uno spazio di archiviazione in cloud condiviso tra tutti gli operatori coinvolti, per accedere a tutti i dati di progetto non è stato necessario scambiare informazioni tramite file, con il classico approccio di import/export. La piattaforma, fruita in cloud, ha fornito un unico ambiente collaborativo che ha velocizzato i processi decisionali, aiutando i vari team di lavoro a recepire molto più velocemente tutte le variazioni progettuali in corso d’opera.

 

L’efficienza del Building Information Modeling

Grazie alla modellizzazione delle informazioni di costruzione e a una gestione collaborativa della commessa, IDeCOM e STUDIOLDA hanno gestito in maniera più ordinata ed efficiente lo scambio di informazioni con tutti gli stakeholder: dalla preventivazione alla fase di posa. Ottimizzando comunicazioni e interazioni, la piattaforma 3DEXPERIENCE ha favorito la qualità della progettazione e l’agilità dello sviluppo.

 

Dashboard di controllo dei modelli condivisi
Dashboard di controllo dei modelli condivisi

 

Il digitale abilita modalità di progettazione più agili

In corso d’opera, a seguito delle varie analisi e considerazioni dedotte in fase di simulazione, i modelli sono stati revisionati più volte. La riduzione degli elaborati grafici e la lavorazione in un ambiente virtuale hanno ridotto drasticamente le difficoltà interpretative delle varie parti del progetto, ottimizzando con celerità anche il lavoro in cantiere. A fronte di una modifica o di una richiesta di Design Review, dove è stato necessario fermare il progetto per apportare le opportune verifiche, i team preposti hanno continuato a svolgere il proprio lavoro.

 


SCOPRI DI PIU' SULLA PIATTAFORMA 3DEXPERIENCE


 

Le sessioni di revisione sullo stato di avanzamento dei lavori sono state programmate e tracciate interamente all’interno della piattaforma 3DEXPERIENCE. Una volta definite le sessioni di Design Review, i progettisti venivano allertati tramite sistemi di notifica automatica affinché procedessero a congelare i dati in modo tale da permettere al Project Manager di visionare la situazione del modello e delle informazioni correlate da analizzare. Nel mentre, gli operatori che dovevano continuare a lavorare creavano una nuova revisione cosicché il responsabile vedeva in tempo reale lo stato di avanzamento per fare le sue valutazioni e decidere in base alla serie di informazioni, in evoluzione o statiche, disponibili.

 

idecom-bim-4-1.JPG

Pannello di controllo delle revisioni

 

Una progettazione più economica e sostenibile

Più in dettaglio, la possibilità di accedere a un unico database condiviso, contenente tutte le informazioni associate al modello 3D, ha consentito di ottenere significativi risparmi nella gestione sistemistica della commessa.

Grazie alla piattaforma 3DEXPERIENCE, le sessioni di Design Review sono state gestite anche da tutti quegli utenti sprovvisti di software CAD tramite una serie di applicazioni web-based che hanno permesso di:

  • Navigare la struttura dati del modello 3D (modellato con qualsiasi tipo di CAD);

  • Gestire i modelli 3D (creazione oggetti, revisioni/evoluzioni, modifica maturità);

  • Creare slide con note, misure, sezioni e immagini sul modello 3D (Mark-Up);

  • Creare direttamente sul modello 3D le issue da risolvere.

 

Una gestione ottimale del work in progress

L’integrazione tra il modello strutturale e il modello architettonico nella piattaforma 3DEXPERIENCE ha permesso il controllo finale del progetto dalla fase di concept alla realizzazione in tempi brevi e con grande precisione. La modellazione parametrica, la capacità di estrazione dei dati in tempo reale grazie ai software utilizzati e l’interoperabilità garantita dall’adozione di formati standard IFC, ha permesso di riunire informazioni geometriche, sui materiali, sulla gestione e sui costi per formare un modello di dati dinamicamente aggiornato. Questo ha consentito ai tecnici di confrontare indicatori di costo e schemi di progettazione in modalità interattiva.

 

Widget di controllo dello stato di avanzamento del progetto

Widget di controllo dello stato di avanzamento del progetto

 

I vantaggi della piattaforma 3DEXPERIENCE di Dassault Systèmes in 5 punti

Sistematizzando le attività di testing e di perfezionamento dei progetti, ingegneri e architetti sono riusciti a finalizzare al meglio i preventivi, ottimizzando modi e tempi realizzativi, in conformità alle normative vigenti.

Riassumendo, l’utilizzo della piattaforma 3DEXPERIENCE ha agevolato e semplificato:

  • la gestione dello scambio dati/documenti nel coinvolgimento dei progettisti e dei fornitori;

  • le attività di Design Review;

  • la definizione delle distinte materiali (preliminare e definitiva) e preventivazione costi;

  • la gestione delle varianti di progetto;

  • la collaborazione attiva tra tutti gli attori del processo, inclusi gli operatori non legati alla progettazione e privi di strumenti CAD;
    • supporto alle richieste d’offerta;
    • supporto alla validazione in funzione delle normative vigenti.