VITÓRIA STONE FAIR/MARMOMACC LATIN AMERICA, LA PIÙ IMPORTANTE FIERA IN AMERICA LATINA SUL MARMO

18/02/2014 3761

VITÓRIA STONE FAIR/MARMOMACC LATIN AMERICA, LA PIÙ IMPORTANTE FIERA IN AMERICA LATINA SUL MARMO

Il Brasile si conferma il primo paese target per l’export italiano di macchinari ed attrezzature di lavorazione della pietra naturale: + 36,4% nei primi 9 mesi del 2013.

 

Verona, 18 febbraio 2014 - L’edizione 2014 di Vitória Stone Fair/Marmomacc Latin America –  in programma da oggi e fino al 21 febbraio nel quartiere fieristico Carapina, a Vitória – segna l’inizio della piena operatività di Veronafiere nell’esportare in Brasile la formula di grande successo di Marmomacc. La rassegna nello stato verdeoro di Espírito Santo, infatti, non è più solo spazio espositivo dedicato alla filiera di marmi e graniti, ma anche grande attenzione a design e cultura del prodotto grazie ai nuovi corsi di formazione per architetti e operatori specializzati.

L’obiettivo è supportare in modo sempre più efficace lo sviluppo di rapporti commerciali tra gli operatori italiani del comparto con uno dei Paesi a più alto tasso di crescita del mondo,  e porta di ingresso per Sud e Nord America.    

Il Brasile, infatti, costituisce uno dei mercati più promettenti per il comparto del building: è la quinta nazione al mondo per estensione, nona potenza economica mondiale e in questi anni è oggetto di forti investimenti infrastrutturali in vista dei Mondiali di Calcio 2014 e delle Olimpiadi 2016.

Con una superficie di 32 mila metri quadrati e 420 espositori, di cui 120 internazionali da 17 Paesi, in particolare da Cina, Turchia e Italia, Vitória Stone Fair/Marmomacc Latin America 2014 si presenta come la più importante fiera dell'America Latina nel settore della pietra e si prepara ad accogliere visitatori da tutto il mondo.

L’edizione di Vitória Stone Fair/Marmomacc Latin America, al via oggi, punta a confermare le ottime performance del settore lapideo locale nel 2013: l’esportazione di pietra brasiliana nel mondo  ha segnato un nuovo record con oltre 1.300 miliardi dollari. Solo nell’Espírito Santo – stato in cui si svolge l’evento e principale polo brasiliano per l’estrazione e la lavorazione della pietra – si è registrato un incremento di oltre il 20%, confermandolo punto di riferimento nel mercato business internazionale.

Quello brasiliano è anche il primo mercato di destinazione per macchinari e attrezzature Made in Italy per la lavorazione del marmo: nei primi 9 mesi del 2013 l’export italiano ha totalizzato un controvalore di 77.199.237 euro, in crescita del  36,4% sullo stesso periodo del 2012 (56.587.351 euro).

E a livello di macro-aree, dopo Europa e Africa, il Centro-Sud America è il terzo mercato mondiale per le tecnologie lapidee italiane, con 122.407.080 euro di controvalore esportato nel periodo gennaio-settembre 2013, in crescita del 21,3% sullo stesso periodo del 2012 (100.904.823 euro). *Fonte, Centro studi Confindustria Assomarmomacchine.

Nello stato dell’Espírito Santo, molte aziende italiane sono presenti con cave di proprietà: per questo numerose commesse, soprattutto quelle destinate all’America del Nord e alla Cina, che partono dal Brasile sono a pieno titolo parte del “Made in Italy”.

L’interscambio tra Italia e Brasile non si limita a macchinari e tecnologie, dal momento che il Paese verdeoro costituisce anche il maggior fornitore di prodotti lapidei grezzi per le aziende tricolori che, nei primi 10 mesi del 2013, hanno importato blocchi di pietra non lavorata per un controvalore di 47,5 milioni di euro, contro 45,3 milioni di euro (+4,7%) dello stesso periodo del 2012.

Quest’anno la manifestazione di Vitória vede confermata la partecipazione di diverse aziende italiane, in primis veronesi, che hanno realizzato unità produttive e commerciali nel Distretto Industriale dell'Espírito Santo quali Testi Group, Marmi Bruno Zanet, Antolini Luigi Spa, Adria Abrasivi, Tenax.

Non mancheranno, poi, i più importanti produttori italiani di tecnologie e macchinari per la lavorazione del marmo come Gmm, Intermac, Barsanti, Breton, Pellegrini Meccanica, Donatoni Macchine, Gaspari Menotti, Montresor, Klindex, Simec, Pedrini e di materiali come Bauce e Margraf.

La presenza di Veronafiere nel continente americano (dove è già attiva con Stonexpo Marmomacc Americas dal 2008) si è rafforzata nell’ultimo anno grazie alla costituzione di Veronafiere do Brasil – società che fa capo a Veronafiere e partecipata al 49% da Simest –,  che, alla fine del 2012, ha rilevato il 60% della società Minanez&Milaneze, organizzatrice del principale evento fieristico dedicato al comparto marmo lapideo del Sud America.

“Veronafiere do Brasil è un progetto molto importante, su cui abbiamo investito molto e con cui abbiamo dato il via alla nascita di  un’importante piattaforma fieristica per tutto il Sud America dedicata al settore del marmo e potenzialmente estendibile anche ad altri settori – commenta Ettore Riello, Presidente di Veronafiere –. Questo è il primo anno che possiamo considerare la nostra attività in Brasile pienamente operativa, tanto che Vitória Stone Fair si presenta col nuovo nome di  Vitória Stone Fair/Marmomacc Latin America”

La rassegna di Vitória permette di promuovere Marmomacc e incrementarne la visibilità in un mercato mondiale di grande rilievo come quello brasiliano, accrescendo al contempo il ruolo di Veronafiere nella veste di organizzatore internazionale di eventi all’estero.

«Con Marmomacc abbiamo creato un vero e proprio hub per il business del comparto della pietra naturale – spiega Giovanni Mantovani, Direttore Generale di Veronafiere . Abbiamo lavorato molto per elevare i contenuti di Vitória Stone Fair: grazie alle missioni in diversi paesi dell'America Latina, Europa e Asia abbiamo richiamato l’attenzione dei principali buyer internazionali così da fare della fiera il luogo di partenza di iniziative durante tutto l'anno. Novità assoluta, il Buyers Latin America Project, che riunirà imprenditori interessati alle nuove tendenze presentate in fiera e permetterà di negoziare direttamente con le aziende partecipanti».

«Il presidio dell’America Latina –  continua  Riello completa la strategia di penetrazione nel continente da parte di Veronafiere, già presente negli  Stati Uniti  dal 2008 con StonExpo/Marmomacc Americas. Il nostro obiettivo è quello di essere sempre più piattaforma di servizio per l’export del Sistema Paese e di supporto alle istituzioni preposte attraverso i nostri marchi più forti. Le nostre iniziative all’estero rappresentano ulteriori opportunità per le imprese oltre a Marmomacc che ogni settembre si svolge a Verona ed è leader indiscussa a livello mondiale».

Vitória Stone Fair/Marmomacc Latin America vede quest’anno  il debutto dei corsi  organizzati da “Marmomacc Stone Academy” in collaborazione con enti nazionali ed internazionali quali AIA (American Institute of Architects) e Royal Architectural Institute of Canada (RAIC). Il progetto è caratterizzato da un vasto programma di incontri formativi per architetti e designer nordamericani e brasiliani, con rilascio di crediti formativi riconosciuti dalle due prestigiose Associazioni, coniugando visite alle cave e alle aziende e lezioni in fiera.

Oltre a Vitória Stone Fair/Marmomacc Latin America, con la controllata brasiliana Veronafiere organizza anche Mec Show, sempre a Vitória (Salone della metalmeccanica, dell’energia e dell’automazione, 22-25 luglio 2014), una manifestazione dedicata ai due importanti settori per il nostro Paese delle tecnologie industriali e delle tecnologie per le costruzioni, e infine, in ordine di data, Cachoeiro Stone Fair (26-29 agosto 2014), la fiera internazionale del marmo e del granito, dedicata alle materie prime del settore marmo-lapideo, che si tiene a Cachoeiro de Itapemirim, la principale piazza di commercializzazione e scambio del lapideo.

 

Servizio Stampa Veronafiere

Tel.: + 39.045.829.82.42 – 82.85

E-mail: pressoffice@veronafiere.it

Web: www.marmomacc.com