In legno il Padiglione della Francia per l’Expo 2015

16/04/2014 4261
La struttura che la Francia ha voluto per il suo Padiglione sarà in legno locale smontabile e riutilizzabile.
Italo francese il gruppo di lavoro impegnato nella sua realizzazione.
 
 
Il progetto che rappresenterà la Francia all’EXPO 2015 è stato presentato lo scorso 15 aprile a Parigi, all’interno del Petit Palais dell’Esposizione Universale di Parigi del 1900.
Durante la cerimonia il ministro dell'agricoltura francese Le Foll e il presidente della Cmc di Ravenna e Milano, Massimo Matteucci, insieme al direttore della divisione costruzioni italia, Roberto Leonardi, hanno illustrato le caratteristiche tecniche dell'opera e le immagini finali del progetto.
"È un’opera frutto di un gruppo di lavoro franco-italiano e siamo particolarmente felici di questa collaborazione” - ha detto il commissario generale Alain Berger.
 
Il progetto
Secondo l’idea dello studio di architetti Anouk Legendre, Nicola Desmazière e Alix Afferni  il Padiglione francese riprenderà il tema del grande mercato coperto presente in tante città francesi.
La grande struttura  in legno, che nascerà accanto al padiglione italiano, occuperà un’area di circa 2000 mq posta al centro di un’area complessiva di 3.600 mq, circondata da un grande campo-giardino e sviluppata su tre piani espositivi .
 
 
Costerà 20 milioni (garantiti da sei ministeri; la quota maggiore, 5,5 milioni, ovviamente a carico di quello dell'Agricoltura). Sarà presente la panetteria, al piano terra, e la brasserie, all'ultimo piano con terrazza affacciata sui 110 ettari dell'esposizione milanese.
Il contratto con l’azienda italiana CMC avrà un importo di circa 11,5 milioni di Euro. Secondo l’accordo alla CMC spetterà lo sviluppo del progetto, le attività di costruzione, l'allestimento scenografico/museale, la manutenzione durante il periodo dell'esposizione la demolizione ed il ripristino delle aree.
Due le voci opzionali che riguardano il trasporto ed il rimontaggio della sola struttura in legno del padiglione in un luogo indicato dal governo francese.
Secondo il cronoprogramma dei lavori le attività di costruzione dovranno concludersi in 9 mesi, entro il 31 marzo 2015, per consentire l’esecuzione dei collaudi e la successiva apertura del Padiglione il 1 Maggio 2015.