GALLETTI: 2 miliardi in prevenzione per risparmiare 16 miliardi in emergenza

20/06/2014 4847

Intervento del Ministro Ministro GIAN LUCA GALLETTI all' ASSEMBLEA AITEC 2014

GIAN LUCA GALLETTI: passare dal’IGNORANZA alla CONOSCENZA, dalla CONTRAPPOSIZIONE alla COLLABORAZIONE
 
Guarda il video: youtu.be/BbgmellNVI0
 
Grande apprezzamento dall’Assemblea di AITEC per il discorso del Ministro dell’Ambiente Galletti.

Per il Ministro dell’AMBIENTE Gian Luca Galletti "La sfida è quella di passare dalla contrapposizione AMBIENTE - INDUSTRIA alla collaborazione, e di fare capire alla popolazione che occorre passare dalla EMOTIVITA’ alla RAZIONALITA’, dalla IGNORANZA alla CONOSCENZA e questo ci permette di fare diventare l'AMBIENTE come PARTNER dello sviluppo economico del nostro Paese”.
Se le industrie rispettano l’ambiente ci guadagnano, non perchè il MInistero fa il controllore, ma per il valore intrinseco di questa scelta.

Continua il Ministro: occorre cambiare l’azione del ministero, “devo trasformare quella che oggi è un’attività preventiva, un’attività asfissiante, un’attività fatta di moduli e bollini in un’attività di controllo molto severa” e per fare questo è necessario “semplificare il sistema il più possibile” e se le aziende accetteranno questa sfida porterà a grandi risultati comuni.

La sfida della SEMPLIFICAZIONE è molto vasta, e passa attraverso la revisione dell’ARTICOLO V della Costituzione, per arrivare in un sistema in cui si riduce la filiera delle responsabilità perchè "se non stabiliamo con certezza chi fa cosa, e chi si assume con certezza le responsabilità del processo dall’inizio alla fine, non si va da nessuna parte”. Solo attraverso “una semplificazione il Paese ripartirà”

Il Governo è già partito sul tema della semplificazione e nell’ultimo decreto si è intervenuti per accelerare le bonifiche del territorio e in particolare sulle procedure di spese “sui fondi per il dissesto idrogeologico” dove ci sono “un miliardo e seicento milioni bloccati” ed è stata tolta la figura del commissario dando pieni poteri ai governatori delle regioni. Un sistema commissariato, ma “con i COMMISSARI non si va da nessuna parte !”. Una scommessa fatta, in cui le responsabilità saranno però più chiare.

Per Galletti, dobbiamo invertire l’approccio finora seguito, anche nei numeri. "Abbiamo speso 200 milioni in prevenzione e 2 miliardi in emergenze” e “questi dati dobbiamo invertirli” perchè è stato provato che questi “due miliardi in prevenzione ci consentiranno di risparmiare 16 miliardi in emergenze”.

Il govenro è intervenut anche con 350 milioni destinati al miglioramento energetico degli edifici pubblici e in particolare delle scuole, perchè, come sottolinea Galletti, con “l'efficienza energetica faccio politica ambientale, metto in moto l’economia locale e faccio una grande operazione di risparmio dell’economia dello stato, questo è uno degli interventi che si paga da se.”
 
Guarda il video: youtu.be/BbgmellNVI0
 
TAG: Ministro Ambiente, Gian Luca Galletti, Rigenerazione Urbana, semplificazione, riqualificazione, dissesto idrogeologico