Primi segnali positivi delle compravendite nel settore del RESIDENZIALE

17/07/2014 3459
+4,1% nel primo trimestre 2014. A confermarlo i dati dell’Agenzia delle Entrate
 

Dopo un lunghissimo periodo di forte contrazione nel mercato immobiliare, sembra arrivare qualche piccolo segnale positivo sul fronte delle compravendite nel settore residenziale sia nelle grandi città che negli altri comuni.
 
Secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate, infatti nei primi tre mesi di quest’anno le compravendite residenziali registrano un aumento del 4,1% rispetto allo stesso periodo del 2013, interrompendo la forte caduta degli anni precedenti (-53,6% dal 2007 al 2013). Si tratta del primo dato positivo dopo otto trimestri consecutivi di cali tendenziali.
 
 
Secondo ANCE, sulla crescita, in parte potrebbe aver inciso l’entrata in vigore dal 1° gennaio 2014, del nuovo regime delle imposte di registro, ipotecaria e catastale che ha reso più conveniente l’acquisto dell’abitazione soprattutto per gli immobili usati. Ciò potrebbe aver indotto gli acquirenti a spostare la stipula degli atti di compravendita all’inizio del 2014.
 
 
L’andamento positivo delle compravendite di abitazioni del primo trimestre 2014 è da ascrivere soprattutto alla performance particolarmente positiva dei comuni capoluogo in aumento dell’8,8% rispetto al primo trimestre 2013 (-47,2% dal 2007 al 2013).
Anche nei comuni non capoluogo si registra una crescita, sebbene più lieve pari all’1,7% rispetto al primo trimestre 2013 (-53,6% dal 2007 al 2013).
 
 
Sull’argomento è disponibile un estratto dell’Osservatorio Congiunturale sull’industria delle costruzioni – luglio 2014 relativo al mercato immobiliare residenziale realizzato dall'ANCE.
 
 

Maggiori info su www.ance.it