3TI PROGETTI: in Romania con la direzione lavori di riqualificazione della ferrovia Brasov-Simeria

03/07/2015 2415


L’Autorità Ferroviaria Romena (AFER) ha recentemente rinnovato a 3TIPROGETTI la certificazione AFER per effettuare attività di progettazione e assistenza tecnica e direzione lavori nel campo delle infrastrutture ferroviarie rumene.

Grazie a tale certificazione, ricevuta nel 2014, la Compagnia Nationala de Cai Ferate “CFR” SA ha affidato a 3TI PROGETTI (in joint venture con METROPOLITANA MILANESE S.P.A., S.C. EXE COMPANY.RO SRL e PROGETTISTI ASSOCIATI TECNARC SRL) la supervisione dei lavori di riabilitazione della linea ferroviaria Brasov–Simeria, componente del corridoio IV paneuropeo, nella tratta compresa tra Sighisoara e Coslariu.
L’incarico, affidato a 3TI e in corso di svolgimento, riguarda la supervisione dei lavori di ammodernamento delle linee esistenti attraverso l’esecuzione di nuove infrastrutture, sovrastrutture e impianti, finalizzati a migliorare le condizioni di circolazione ferroviaria garantendo una velocità dei treni fino a 160 km/h.
Il progetto, co-finanziato dal Fondo di coesione nell'ambito del Programma Operativo Settoriale "Trasporti", riguarda un tratto ferroviari di circa 92 Km tra Sighisoara e Coslariu che rientra nel più ampio progetto di realizzazione delle linee che fanno parte delle reti trans europee-trasporti del corridoio paneuropeo IV. La tratta è suddivisa in tre lotti geografici:
Lotto 1: Sighisoara – Atel lunghezza: 28 km
Lotto 2: Atel – Micasasa lunghezza: 29 km
Lotto 3: Micasasa – Coslariu lunghezza: 35 km
Il progetto seguito da 3TI PROGETTI prevede la realizzazione di 7 stazioni, 35 tra ponti e viadotti, 2 gallerie naturali (di lunghezza 401m e 969m), 104 tombini idraulici, 3 cavalcavia ferroviari, 2 sottopassi, 8 km di opere di sostegno e la riabilitazione di alcuni ponti, delle stazioni e delle fermate esistenti.
Il mandato affidato a 3TI PROGETTI prevede anche la direzione lavori per l’installazione del sistema di segnalamento ERTMS (ETCS livello 2 + GSMR), che è un sistema progettato per assicurare ai treni di diversi paesi di circolare senza soluzione di continuità su tutte le linee europee che ne sono dotate ed è capace di garantire la circolazione in sicurezza dei treni.
“Questo incarico – commenta Alfredo Ingletti, Presidente di 3TI PROGETTI è un’ulteriore dimostrazione di quanto i mercati esteri siano sensibili alla professionalità e alla competenza delle società di ingegneria italiane e di quante, importanti, opportunità possano offrire a strutture ben organizzate e strutturate”.

CHI È 3TI PROGETTI
3TI PROGETTI è una società di ingegneria employee owned che, da oltre 17 anni, offre servizi di consulenza nella pianificazione, progettazione e project & construction management di infrastrutture per il trasporto (ferrovie, aeroporti, porti e strade), risorse idriche ed edilizia.
In tale arco di tempo 3TI PROGETTI è cresciuta sia in termini di numeri (fatturato quadruplicato negli ultimi quattro anni che ha raggiunto i 23 milioni di euro) sia in termini di staff (circa 200 persone), oggi composto da professionisti qualificati con notevole esperienza, capacità commerciali e progettuali.
3TI PROGETTI, nel tempo, ha allargato le proprie competenze e portato la propria capacità progettuale in molti paesi del mondo (oltre 30) costituendo nuove società e aprendo sedi operative e di rappresentanza in Italia e nel mondo.
Attualmente la 3TI PROGETTI può contare su oltre mille clienti ed è impegnata nella realizzazione di importanti progetti in Italia e all’estero: dall’ Autostrada Pedemontana Lombarda, un'opera strategica di interesse nazionale, all’aeroporto Internazionale di Muscat; dal nodo ferroviario di Torino, con il quadruplicamento delle linee e la stazione AV di Porta Susa, alle metro di Riad, in Arabia Saudita, e di Istanbul, in Turchia.