Il mondo delle fiere e Cersaie: un corso di formazione per giornalisti nell’ultimo giorno del Salone

Si è tenuto venerdì 2 ottobre, presso la Galleria dell’Architettura, il corso di formazione Il mondo delle fiere e Cersaie, organizzato dall’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna in collaborazione con Cersaie.

Obiettivo della mattinata di formazione professionale è stato migliorare la conoscenza di un importante strumento nelle strategie di penetrazione commerciale delle imprese, coglierne le evoluzioni che si stanno registrando in Italia e nel mondo, approfondire la conoscenza di Cersaie, Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, rinfrescare le conoscenze deontologiche relative all’operatività degli Uffici Stampa, strumenti di straordinaria importanza, in ambito feristico ma non solo.
Ad accogliere i presenti, i tre saluti introduttivi dei 'padroni di casa': Vittorio Borelli, Presidente di Confindustria Ceramica che ha delineato le peculiarità dell’industria ceramica nazionale e evidenziato il ruolo centrale di Cersaie non solo per gli operatori professionali e gli architetti, ma anche per i giornalisti; Duccio Campagnoli, Presidente di BolognaFiere il quale ha sottolineato l’eccellenza di Cersaie riconoscendone il ruolo strategico, come fiera di punta del polo bolognese, e Antonio Farnè, Presidente dell'Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna che ha ricordato il precedente incontro di formazione tenutosi a maggio presso la sede di Confindustria Ceramica e l’importanza di approfondire un tema di attualità durante tutto l’anno.

A seguire, ha aperto il ciclo di relazioni la professoressa Francesca Golfetto, docente ordinario di Strategie di Mercato e Marketing Planning all'Università Bocconi, Direttore Scientifico del Master in Marketing e Comunicazione e responsabile della Divisione Business Communication and Media del Centro di Ricerca sui Mercati e i Servizi dell'Università Bocconi – CERMES, che ha delineato lo scenario competitività del sistema fieristico mondiale, ricordando come le fiere stiano diventando sempre più hub espositivi di respiro internazionale, l’importanza di una manifattura forte e rappresentativa alle spalle e di come il campanilismo e il provincialismo siano un pesante freno allo sviluppo. L’intervento di Nerio Manfredini ha illustrato l’evoluzione di Cersaie, dalla nascita nel 1983 quale fiera autonoma gemmata dal Saie, le peculiarità del quartiere fieristico e l’evoluzione dell’industria ceramica. Dopo di lui, l'intervento di Andrea Serri, Responsabile Comunicazione di Confindustria Ceramica e Cersaie, che dopo aver illustrato i tratti salienti dell’edizione 2015, ha approfondito la natura articolata dei visitatori della fiera e le strategie di comunicazione poste in essere per informarli e coinvolgerli. Infine, la relazione di Claudio Santini, Direttore Formazione Fondazione Ordine Giornalisti Emilia Romagna, che ha illustrato – grazie anche a specifici riferimenti deontologici - il tema professionale della deontologia del giornalista, basato su etica e credibilità.