Cineas acquisisce quattro nuovi soci

Sono Assimoco, Assiteca, Recotech e Università degli Studi di Pavia e vanno a consolidare i settori assicurazioni, broker, imprese e ambito accademico. A quasi trent’anni dalla sua fondazione, il Consorzio sta per raggiungere i 60 associati

Il 2015 per Cineas si chiude con 4 nuove realtà che si associano al Consorzio: Assimoco, Assiteca, Recotech e Università degli Studi Pavia che vanno a consolidare le aree principali in cui il Consorzio è storicamente attivo: assicurazioni, broker, imprese e ambito accademico.

Fondato nel 1987 come Consorzio universitario non-profit per l’ingegneria nella assicurazioni, a partire dal 2000 ha cominciato ad occuparsi di cultura del rischio a 360° diventando l’anello di congiunzione tra comparto assicurativo, il settore industriale, le istituzioni, l’area della sanità e il mondo accademico per diffondere conoscenze avanzate in materia di risk management e creare nuove competenze professionali.

In particolare, per quanto riguarda l’ambito accademico, con l’Università di Pavia il Consorzio raggiunge quota 6 atenei associati. I soci Cineas hanno un ruolo attivo nello sviluppo delle attività di ricerca del Consorzio, danno impulso all’aggiornamento dei percorsi formativi, costituiscono in parte la faculty e finanziano le borse di studio messe a disposizione per i master.

“Come scuola di formazione manageriale, nell’anno accademico 2014-2015, abbiamo coinvolto nelle nostre attività formative circa 1000 professionisti prendendo in considerazione master, corsi brevi e corsi tailor made. E’ un record per il nostro Consorzio che dimostra come - dopo quasi trent’anni di pionieristica attività – a livello imprenditoriale e a livello di amministrazione pubblica, si sia alzata la soglia di attenzione sul risk management e sulla diffusione della cultura della prevenzione” commenta il Presidente Cineas, Adolfo Bertani.

“In base alla nostra esperienza diretta, in ambito imprenditoriale, i risultati dell’Osservatorio 2015 sulla diffusione del risk management nelle medie imprese italiane- indagine realizzata in collaborazione con Mediobanca e con il contributo di UnipolSai Assicurazioni- hanno dimostrato che le imprese che gestiscono il rischio ottengono performance economiche migliori tra il 20 e il 30% sul mercato – continua Bertani-. Inoltre, per quanto riguarda la PA, è stato appena presentato il progetto europeo Life DERRIS, un’iniziativa finalizzata alla definizione di azioni congiunte pubblico-privato per ridurre al minimo i danni causati dal cambiamento climatico. Il progetto DERRIS - di cui è capofila il Gruppo Unipol affiancato da: Cineas, Città di Torino, ANCI e Coordinamento Agende 21 - prevede il trasferimento delle competenze di valutazione e gestione del rischi, la costruzione e diffusione di strumenti per ridurre al minimo i danni per le singole aziende e per i distretti di imprese che verranno testati con le imprese residenti sul territorio di Torino- che è il primo comune italiano ad aderire al progetto- per essere poi diffusi in tutto il paese”.


I nuovi soci.

Assimoco S.p.A.
Il Gruppo Assimoco affonda le proprie solide radici nel patrimonio di storia e valori del Movimento Cooperativo Italiano. Aspira a portare protezione e serenità a famiglie e piccole-medie imprese. Vuole diventare leader nel mondo cooperativo nell’offerta di soluzioni assicurative personalizzate, privilegiando semplicità e accuratezza.

Assiteca S.p.A.
Il Gruppo Assiteca nasce nel 1982 per iniziativa di alcuni professionisti del settore assicurativo ed è ora considerata una tra le più importanti realtà del brokeraggio assicurativo nel panorama nazionale. In Italia, è presente in 24 città e, in Spagna, ha 3 sedi a Madrid, a Barcellona e a Siviglia, con EOS Global. L’obiettivo di Assiteca è quello di essere leader culturale del settore, diffondendo conoscenza sulle problematiche assicurative e garantendo i più alti standard qualitativi in termini di consulenza e intermediazione assicurativa, di analisi tecnica e di gestione dei rischi aziendali.

Recotech S.r.l.
E’ un'azienda italiana che fin dalla sua costituzione si è messa in evidenza sul mercato nazionale come leader nel settore del risanamento civile, elettro-elettronico e meccanico. Inoltre, Recotech ha intrapreso un ambizioso percorso di crescita che punta alla gestione completa del sinistro, partendo dalla messa in sicurezza d'emergenza, all'analisi strutturale non distruttiva, alla bonifica/risanamento, alla riparazione, alla ricostruzione e infine alla gestione dei rifiuti.

Università degli Studi di Pavia
E’ l’Ateneo più antico della Lombardia e uno dei più antichi d’Europa. Oggi è un campus che ha oltre 23.000 iscritti, 20 collegi universitari dove ragazzi e ragazze vivono e crescono insieme, si scambiano idee e progetti, preparano al meglio il loro futuro. A questi giovani l’Ateneo pavese garantisce un percorso di orientamento personalizzato, 1500 borse di studio, 404 programmi di scambio con Università di tutto il mondo, 3300 occasioni di stage, contatti con le imprese e il mondo del lavoro.