Emissions Trading System (ETS): un convegno all'auditorium di Confindustria Ceramica

Presso l’auditorium di Confindustria Ceramica si è svolto ieri - 24 novembre 2015 -, a partire dalle 10.30, un incontro di aggiornamento riguardo la direttiva Emissions Trading, estesa dal 2013 anche a tutto il comparto ceramico. Il seminario ha avuto l'obiettivo di illustrare i risultati dell'attività 2014-2015 in materia ETS, informando i tecnici ambientali, finanziari e gestionali delle aziende associate, oltre che a dare una visione delle prospettive future, grazie ai contributi dei rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero dell’Ambiente, di Confindustria ed esperti del settore.

L’incontro ha avuto inizio con gli interventi dei rappresentanti della Federazione Confindustria Ceramica e Laterizi, Andrea Contri e Giovanni D'Anna, che hanno fornito una dettagliata analisi dei risultati 2014 per i due settori.

In seguito ha preso la parola Marco Mannocchi di Confindustria che ha presentato l'aggiornamento sull’attività del Comitato ETS e illustrato l'evoluzione del quadro normativo europeo con le modificazioni già intervenute e le proposte di revisione del sistema ETS post 2020.

L'intervento di Matteo Mazzoni di Nomisma Energia ha poi centrato l'attenzione sul mercato delle quote, attraverso una precisa analisi dell'impatto economico atteso e delle previsioni sul costo delle quote EUA (European Union Allowances). Un approfondimento sulla valutazione delle opportunità offerte da una gestione proattiva dei portafogli quote è stata illustrata dal rappresentatnte di Ecoway Andrea Ronchi.

La mattinata di lavoro si è conclusa con Mauro Maurici del Ministero dell'Ambiente, che ha fornito precise informazioni sulle modalità per la corretta gestione amministrativa delle pratiche ETS e ricordato anche i prossimi adempimenti in previsione della chiusura dell’anno solare.

Per maggiori informazioni, visita il sito www.confindustriaceramica.it