Semplificazione nella termoregolazione del calore: presto un software ENEA

03/02/2017 2262
AiCARR, in collaborazione con Enea e Università di Cassino, sta testando un software per l’analisi costi-benefici derivanti dall’installazione dei sistemi di contabilizzazione individuale
 
Come è noto, grazie al decreto Milleproroghe approvato lo scorso 29 dicembre dal Consiglio dei ministri chi ancora doveva installare i sistemi di termoregolazione e contabilizzazione all’interno dei condominii ha ancora tempo fino al prossimo 30 giugno 2017.
 
Una proroga fortemente voluta dalle associazioni di categoria, prime fra tutte Confedilizia che aveva segnalato l’impossibilità da parte di molti condomini, di adempiere all’obbligo a causa del ritardo con cui il decreto era stato approvato. Con il conseguente rischio dell’applicazione di forti sanzioni – da 500 a 2.500 euro per ciascuna unità immobiliare – nei confronti di moltissimi proprietari di casa.

Ma il ritardo nell’approvazione del decreto non è l’unico motivo della difficoltà riscontrata nell’adeguamento. Secondo AiCARR, associazione italiana condizionamento dell’aria riscaldamento e refrigerazione, a pesare è anche una confusione e una scarsa chiarezza dell’argomento.
Un software per semplificare la termoregolazione
Per tentare di semplificare il processo, ha fatto sapere de Santoli, AiCARR è impegnata in queste settimane nel testare un software prodotto da ENEA e dall’Università di Cassino nell’ambito della ricerca di sistema per l’analisi costi-benefici derivanti dall’installazione dei sistemi di contabilizzazione individuale.
“L’obiettivo che ci poniamo – conclude De Santoli – è raggiungere la predisposizione condivisa di un software da distribuire gratuitamente agli utenti nelle more delle approvazioni della normativa tecnica”.