Impianti tecnologici nei beni culturali: al via il Bando per la ricerca dei migliori esempi

BUONE PRATICHE: PARTE IL BANDO DEL PREMIO HASSAN FATHY
CONSEGNA DEGLI ELABORATI ENTRO IL 16 GENNAIO 2017.
 
E' pubblico il bando del Premio “Hassan Fathy” sulle buone pratiche, bandito dall'Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e Provincia Dipartimento dei Beni Culturali in collaborazione con l'Università di Roma “Sapienza”, Università di Roma Tre, Università di Roma Tor Vergata, MiBACT_DGER ICCROM, ENEA, ACER, CNA, AICARR e ARCo. 
 
Il Premio Hassan Fathy è stato presentato il 5 ottobre scorso alla Casa dell'Architettura, durante la giornata di studio “La problematica impiantistica nella conservazione e tutela del patrimonio storico”, organizzata dall'Ordine degli Architetti PPC di Roma e Provincia e dal Dipartimento Beni Culturali dell'OAR, presieduto dall'architetto Virginia Rossini, vicepresidente dell’OAR.
 
OBIETTIVO - Il Premio è dedicato alla ricerca di buoni esempi d’inserimento degli impianti tecnologici nel patrimonio architettonico di interesse culturale che dimostrino di aver posto la massima attenzione a conservare o ad esaltare quei caratteri dell’edificio che ne motivino l’interesse culturale e pregio storico.
 
Scopo del Premio è sondare l’universo delle opere di restauro progettate, realizzate o in fase di realizzazione, rivolgendosi ai progettisti che abbiano elaborato scelte progettuali tali da rendere minimo l’impatto sull'edificio dei nuovi impianti e che abbiano cercato di integrare al progetto anche le caratteristiche di natura fisico-tecnica ed ambientale dell’edificio medesimo.
 
SEZIONI - Il Premio si articolerà in due sezioni:
·         Progetti ed interventi realizzati
·         Tesi accademiche.
 
REQUISITI - Possono partecipare gli Architetti iscritti all’Ordine degli Architetti PPC di Roma e Provincia e a dottori in Architettura e in Ingegneria Edile-Architettura in possesso del diploma di laurea magistrale, dottori in Architettura in possesso del diploma di specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio e dottori di ricerca delle Facoltà e dei Dipartimenti di Architettura e Ingegneria delle Università di Roma La Sapienza, Tor Vergata e Roma Tre. Dottorandi e specializzandi iscritti alla Facoltà di Architettura o di Ingegneria Edile-Architettura delle Università di Roma: La Sapienza, Roma Tor Vergata e Roma Tre.
 
MODALITA’ - La consegna degli elaborati, come specificato nel bando, dovrà pervenire entro il 16 gennaio 2017. I risultati verranno pubblicati il 31 gennaio 2017.
La giuria è costituita da 13 componenti scelti dagli Enti componenti il Comitato Scientifico e assegnerà un premio per la sezione Progetti ed interventi realizzati consistente nell'iscrizione gratuita a 5 corsi di formazione obbligatoria a scelta del vincitore tra quelli a pagamento organizzati dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia, e un Premio per la sezione Tesi accademiche consistente  nell'iscrizione gratuita al Master in Lighting Design, MLD, edizione del Master 2017 organizzato dalla facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Roma “Sapienza" e nell'iscrizione gratuita al Master internazionale di II livello in Restauro architettonico e cultura del patrimonio 2016-2017, XIV edizione organizzato dal Dipartimento di Architettura - Università degli Studi Roma Tre.
 
Tutti i progetti e le tesi partecipanti saranno pubblicati.