Sistemi radianti: Q-rad si fa portavoce delle aziende ai tavoli normativi

12/12/2016 2718

Il Consorzio Q-RAD è presente oggi a 15 tavoli di discussione delle normative nazionali e internazionali di questo settore. Q-RAD è il portavoce delle aziende italiane laddove si decidono normative, leggi e requisisti per questi impianti. Una nuova missione che è stata presentata al Q-DAY 2016, la giornata dedicata ai sistemi radianti che si è tenuta a Bologna l’11 novembre. Tra i progetti in pista, la qualifica degli installatori di sistemi radianti e la marcatura CE.

Il Consorzio Q-RAD, che riunisce i principali 11 produttori di sistemi radianti, è il portavoce delle aziende italiano ai tavoli, nazionali e internazionali, dove si decidono le normative che regolano queste settore:
dai prodotti ai sistemi di installazione e alla valutazione energetica. Oggi sono 15 i tavoli normativi a cui il Consorzio partecipa con i suoi esperti nei panni di attori di primo piano. I risultati raggiunti quest’anno da Q-RAD sono stati presentati durante il quinto Q-DAY, la giornata dedicata ai sistemi radianti organizzata dal Consorzio a Bologna nel novembre scorso. La novità più interessante riguarda la nuova classificazione energetica dei sistemi radianti, un progetto portato avanti da tempo da Q-RAD che si è coronato con la pubblicazione, a febbraio di quest’anno della UNI/TR 11619. E’ una norma utile per le aziende del settore, che nei cataloghi potranno inserire le classi di efficienza, e per l’utente finale che, grazie alla classificazione, potrà chiedere una determinata classe di efficienza in funzione dei suoi obiettivi di risparmio energetico.
Oltre alla classificazione energetica, il Consorzio Q-RAD porta avanti un programma di qualificazione dell’installatore di sistemi radianti per dimostrare l’importanza di una “installazione professionale” integrata con materiali e prodotti di qualità.
Il progetto, che prevede in futuro l’attivazione di corsi di formazione, rafforza quanto il Consorzio Q-RAD ha sempre sostenuto: gli impianti radianti devono essere installati da personale qualificato, aggiornato e responsabile.
Sul fronte tecnico, Il Consorzio Q-RAD, continua a collaborare con il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova. In cantiere, oggi, si sta lavorando ad approfondimenti su isolanti termici abbinati ai sistemi radianti (pavimento, parete e soffitto), edifici passivi in clima mediterraneo e sul problema dell’acustica.
Un altro progetto per il futuro riguarda la redazione, in collaborazione con Aippl (Associazione italiana posatori pavimenti in legno) e Conpaviper (Associazione Nazionale Pavimentazione Continue), di un manuale pratico e applicativo che tratterà il tema dei sistemi radianti abbinati alle pavimentazioni in legno.
Q-RAD, infine, sta lavorando per definire i requisiti e le caratteristiche del «KIT» che dovrà avere un sistema radiante per ottenere la Marcatura CE, il cui obiettivo è il controllo dei sistemi immessi sul mercato, al fine di garantire elevata qualità dei prodotti.

Q-RAD: le più importanti aziende italiane di sistemi radianti
Q-RAD è il Consorzio Italiano Produttori di Sistemi Radianti di Qualità e riunisce le più importanti aziende italiane impegnate nel settore del riscaldamento e raffrescamento. Il consorzio promuove le tecnologie di riscaldamento e raffrescamento radiante come soluzione che offre risparmio energetico e migliore comfort abitativo, sia in ambito residenziale che nel settore terziario ed industriale. (www.q-rad.it).

Q-RAD: Who’s who
Sono in tutto 11 le aziende che compongono il Consorzio Q-RAD. insieme alle quattro aziende fondatrici del Consorzio quali EUROTHERM, LOEX, UPONOR e RDZ quest’anno si sono aggiunte REHAU, SEPPELFRICKE e OFFICINE TERMOTECNICHE FRACCARO. Sono invece tre gli affiliati: EMMETI, TIEMME RACCORDERIE, SYSTERM e TECE ITALIA.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su