Tracciamento macerie sisma 6 aprile 2009: la procedura corretta del SISTRI

25/07/2017 2016

Il SISTRI ha pubblicato la procedura per il tracciamento delle macerie del sisma del 6 aprile 2009: nel documento sono indicate le modalità di iscrizione e le relative procedure operative per garantire il tracciamento dei percorsi effettuati dai soggetti coinvolti nelle attività di trasporto delle macerie nelle aree del cratere

Sul portale SISTRI del Ministero dell'Ambiente, nella sezione Manuali e guide, è stato pubblicato il documentoProcedura per il tracciamento delle macerie del sisma del 6 aprile 2009 (Ver. 1.0 del 12 luglio 2017)”. Si tratta, di fatto, di uno strumento di supporto informativo per i soggetti privati incaricati della rimozione delle macerie nei territori della regione Abruzzo colpiti dal sisma del 6 aprile 2009 che, ai sensi della determinazione congiunta di Usra e Usrc n. 10 del 16 novembre 2016, sono tenuti ad aderire al Sistri (Sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi) al fine di garantire il monitoraggio ed il tracciamento della movimentazione delle macerie.

Nella Guida sono illustrate le modalità di iscrizione e le relative procedure operative Sistri volte a garantire il tracciamento dei percorsi effettuati dai soggetti coinvolti nelle attività di trasporto delle macerie nelle aree del cratere.