Il pneumatico del futuro è senza aria, connesso, ricaricabile e stampato 3D

21/09/2017 854

Grazie alla stampa 3D e ad altre sofisticate tecnologie, il pneumatico del futuro sarà decisamente rivoluzionario, anche più sicuro ed ecosostenibile: ha una struttura reticolare autoportante, non ha bisogno d'aria, ha un battistrada che si rigenera e si scolpisce a seconda dell'uso che se ne deve fare. E arriverà anche sulle moto, dopo che sarà prodotto in serie per le auto.

Michelin svela la propria idea di pneumatico del futuro attraverso Vision, ovvero un prototipo di gomma che non ha bisogno di aria e nello stesso tempo risulta connesso, ricaricabile, personalizzabile e organico. Questo concept riunisce in un solo pneumatico tutte le più avanzate tecnologie di questo settore, regalandoci così un’anticipazione di quella che sarà la gomma del prossimo futuro.



Pronta a debuttare sul mercato entro 15 anni, la Vision Concept racchiude la strategia 4R del colosso francese, ovvero Ridurre, Ri-usare, Rinnovare e Riciclare. Questa straordinaria gomma viene stampata in 3d, inoltre non ha bisogno di aria perché vanta un’architettura interna che regala stabilità all’intera ruota ed è capace di sostenere la vettura, offrendo così il massimo confort e sicurezza.

Grazie all’uso di materiali biodegradabili, questo pneumatico è 100% riciclabile ed amico dell’ambiente, inoltre la cosa più incredibile è che può essere “ricaricato” a seconda della sua usura e delle esigenze di guida.

Per saperne di più ecco l’articolo di cui abbiamo estratto la notizia: http://www.motori.it/pneumatici/660482/michelin-vision-lo-pneumatico-del-futuro-e-senza-aria-connesso-e-ricaricabile.html