Scheda carburante e rimborsi IVA: le varie possibilità

22/11/2017 8496

Scheda carburante e auto, come scaricare l'Iva sulle spese: imprese e professionisti possono non utilizzare la scheda carburante e optare per il pagamenti elettronici con carta, ma le due opzioni non possono essere combinate

Professionisti e imprese possono scaricare (portare in detrazione/deduzione in dichiarazione dei redditi) i costi del carburante (più precisamente, l'Iva sui costi), che rappresentano spesso una 'fetta' notevole dei cd. costi 'lavorativi'. Per farlo, è possibile utilizzare la scheda carburante oppure optare per il pagamenti elettronici con carta, ma le due opzioni non possono essere combinate.

Non è possibile, quindi, optare per una modalità di pagamento 'mista'. Ricapitolando: tutti i pagamenti devono essere effettuati tramite uno dei due metodi: o tutti elettronici o tutti con scheda carburante. Questi i riferimenti normativi e di prassi: art.7, comma 2, lettera p), del decreto-legge 70/2011 e circolare n. 42/E dell’Agenzia delle Entrate, che spiega in dettaglio come funziona la validità delle certificazioni legate a detrazioni IVA e deduzioni per le spese relative ai rifornimenti di carburante.

Pagamenti elettronici
Se si sceglie di pagare con carta di credito, bancomat o carta prepagata, non si dovrà compilare nessuna scheda, ma basta che la carta sia intestata al professionista o titolare dell’attività economica, artistica o professionale, che porterà le spese in detrazione/deduzione. Ovviamente è necessario che nell’estratto conto le spese di rifornimento carburante siano chiaramente evidenziate, quindi che le transazioni risultino pulite e riferite esclusivamente a tale acquisto.

Pagamenti con scheda carburante
Se si opta per il 'vecchio metodo', è fondamentale compilare correttamente la scheda, altrimenti il rimborso non è ottenibile (sentenza della Cassazione n.16809/2017).

Pagamenti misti

Non è possibile rinunciare alla scheda carburante se si intende pagare in modalità mista, cioè sia con carte di credito, debito o prepagate che con contanti. In questi casi va sempre compilata la scheda carburante, indipendentemente dalla modalità di pagamento scelto.