In che modo il calcestruzzo può aiutare a ridurre l'inquinamento atmosferico

Redazione INCONCRETO 08/12/2017 1225

Due obiettivi: Riduzione di anidride solforosa e produzione di cemento con "carbon food print" neutra

E' uno dei temi di massima attenzione pubblica dell'ultimo secolo: l'inquinamento e la scarsa qualità dell'aria presentano molti rischi per la salute della popolazione di tutto il mondo.

Il biossido di zolfo e il biossido di carbonio, due dei principali fattori che contribuiscono all'inquinamento atmosferico, possono essere ridotti grazie ai progressi tecnologici nel settore del calcestruzzo e del cemento. Se infatti una parte rilevante delle emissioni globali di gas sono create anche durante la produzione di cemento, ci sono nuove tecniche in fase di sviluppo per rendere la produzione di cemento neutrale rispetto al carbonio e una nuova ricerca mostra che l'anidride solforosa può essere rimossa dall'aria dalle superfici in calcestruzzo.

In che modo i progressi e la tecnologia intelligente possono contribuire a ridurre l'inquinamento atmosferico ?

 

Riduzione di anidride solforosa

I ricercatori della Stony Brook University hanno rivelato che il biossido di zolfo viene rimosso dall'aria dalle superfici in calcestruzzo. Gli elementi presenti nel calcestruzzo interagiscono con ed eliminano gli ossidi di zolfo e di azoto presenti nell'aria. Sebbene la capacità del cemento di assorbire il biossido di zolfo diminuisca nel tempo, i ricercatori hanno anche scoperto che le nuove superfici prodotte dal calcestruzzo frantumato aiutano a ripristinare le sue proprietà antinquinamento.

Il dottor Orlov, professore associato di scienze dei materiali e ingegneria chimica presso il College of Engineering and Applied Sciences e membro del consorzio per la ricerca interdipartimentale sull'ambiente presso la Stony Brook University, afferma che i "risultati del suo team aprono la possibilità che i rifiuti di calcestruzzo provenienti dalle demolizioni degli edifici possono essere utilizzati per adsorbire gli inquinanti [dall'aria]. "

Produzione di cemento  "carbon food print" neutra

In termini di riduzione di CO2, gli scienziati stanno sviluppando metodi per catturare l'anidride carbonica prodotta durante le fasi di produzione del cemento e ricombinarlo con idrossido di calcio per ricreare il calcare. Questa tecnica crea un ciclo chiuso che elimina il rilascio di anidride carbonica nell'aria. Questo metodo richiede anche circa il 50 percento di calore in meno poiché non c'è bisogno di calore per assicurare la formazione di silicato tricalcico.

Solidia Technologies, un'azienda di tecnologia per cemento e calcestruzzo, ha sviluppato cemento e calcestruzzo che riduce l'impronta di carbonio del cemento fino al 70%, il consumo di carburante del 30% e l'utilizzo di acqua fino all'80%. Altre società come CarbonCure stanno creando cemento rigenerativo di carbonio con l'obiettivo di guarire piuttosto che danneggiare il pianeta.

Smog-Eating Concrete

Il Palazzo Italia offre non solo un'architettura incredibile, ma anche un'ingegneria altrettanto stupefacente. L'edificio di sei piani situato a Milano, è avvolto da pannelli in calcestruzzo biodinamico sviluppati per ridurre i livelli di smog, trasformando l'inquinamento atmosferico in sali inerti che vengono lavati via dalle piogge e non sono dannosi per l'ambiente. La rivista "Interesting Engineering" afferma che "se solo il 15% degli edifici di Milano fosse coperto nel calcestruzzo, ridurrebbe la metà dell'inquinamento atmosferico!" L'edificio è anche in grado di coprire interamente il proprio fabbisogno energetico, riducendo ulteriormente la propria impronta di carbonio.

Sensori intelligenti di monitoraggio della temperatura

Con l'uso di sensori di monitoraggio della temperatura e dell'umidità del calcestruzzo senza fili che forniscono dati in tempo reale, come SmartRock2, gli appaltatori possono ridurre il tempo e le risorse sul cantiere. Questa riduzione riduce in definitiva l'impronta di carbonio di un progetto e le emissioni di CO2. Inoltre, la possibilità di collegare i tuoi sensori di temperatura per calcestruzzo direttamente allo smartphone o tablet elimina la necessità di una tecnologia extra in un momento in cui i rifiuti elettronici, che sono pericolosi, infiammabili, corrosivi e contaminano l'acqua e le discariche, sono in piena espansione.