Incentivi per gli impianti geotermici con tecnologie avanzate, in Gazzetta il Decreto

07/06/2018 1415

Impianti geotermici avanzati: i requisiti per gli incentivi 

Nella Gazzetta Ufficiale del 19 aprile è stato pubblicato il Decreto del Ministero dell’Ambiente del 29 marzo 2018 riguardante gli incentivi a impianti geotermici avanzati, in cui sono state definite le modalità di verifica delle condizioni per il riconoscimento di premi e tariffe speciali per gli impianti geotermici che utilizzano tecnologie avanzate con prestazioni ambientali elevate.

Il documento rientra nell’ambito degli schemi di incentivazione alle fonti rinnovabili, riferendosi nello specifico agli impianti a totale re-iniezione del fluido geotermico nelle stesse formazioni di provenienza con emissioni di processo nulle, e agli impianti in grado di abbattere almeno il 95% del livello di idrogeno solforato e mercurio presente nel fluido in ingresso. 

Inoltre rientra anche nel processo di riconversione alle fonti rinnovabili e di decarbonizzazione descritto nella Strategia Energetica Nazionale approvata a fine 2017. Il testo è frutto del Decreto Ministeriale del 23 giugno 2016, in cui per la prima volta venivano introdotti speciali incentivi agli impianti geotermici che utilizzano “tecnologie innovative”, ovvero tecnologie che permettono alla geotermia di abbassare il proprio impatti ambientale.

Tra queste soluzioni ingegneristiche, rientrano anche gli impianti che fanno ricorso a tecnologie avanzate non ancora pienamente commerciali quali: installazioni che utilizzano un fluido con concentrazione minima di gas pari a 1,5% in peso sul fluido geotermico totale e una temperatura inclusa nella fascia 35 definita di media entalpia con temperatura massima di 151°C; centrali ad alta entalpia che utilizzano un fluido con concentrazione minima di gas pari a 1,5% in peso sul fluido geotermico totale e una temperatura inclusa nella fascia fra la temperatura minima di 151°C e la massima di 235°C.

Nello specifico, il decreto disciplina le modalità di verifica e comunicazione del rispetto delle condizioni previste per il riconoscimento dei premi e delle tariffe-premio per gli impianti geotermici con tecnologie avanzate, e cioè: 

  • il premio per la totale reiniezione del fluido geotermico nelle stesse formazioni di provenienza e comunque con emissioni nulle;
  • il premio per impianti geotermoelettrici ad alta entalpia in grado di abbattere, anche a seguito di rifacimento, almeno il 95% del livello di idrogeno solforato e di mercurio presente nel fluido in ingresso nell'impianto di produzione;
  • la tariffa-premio per impianti geotermici che fanno ricorso a tecnologie avanzate non ancora pienamente commerciali.

 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su