SISTRI: aggiornamento completo guida gestione azienda

SISTRI: il Minambiente ha aggiornato al 20 luglio la guida sulla gestione dell'azienda relativa al sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti

Sistri: aggiornamento guida aziendaleSul portale del SISTRI (Sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi) del Ministero dell'Ambiente è stato pubblicato l'aggiornamento del documento "Guida gestione azienda” - Versione del 20 luglio 2018".

Guida gestione azienda SISTRI: a cosa serve

Il documento, di fatto, rappresenta uno strumento di supporto per l'applicativo "Gestione Azienda", disponibile in area autenticata, attraverso il quale è possibile effettuare in autonomia le seguenti operazioni:

  • Visualizzazione e variazione dell'anagrafica;
  • Visualizzazione del report iscrizione e calcolo del contributo;
  • Richiesta Trasferimento Unità Locale;
  • Richiesta Chiusura Unità Locale;
  • Richiesta Cancellazione Azienda;
  • Richiesta Dispositivi USB di sostituzione causa Furto;
  • Richiesta Dispositivi USB di sostituzione causa Danneggiamento;
  • Richiesta Dispositivi USB di sostituzione causa Smarrimento;
  • Richiesta Dispositivi USB duplicati;
  • Richiesta Dispositivi USB aggiuntivi;
  • Richiesta dispositivi USB per l’interoperabilità;
  • Richiesta sostituzione Black Box causa Furto;
  • Annullamento pratiche di modifica anagrafica;
  • Visualizzazione e inserimento Pagamenti;
  • Visualizzazione richieste di Rimborso;
  • Geolocalizzazione sede e unità locale.

SISTRI: le specifiche degli applicativi per il contributo

Di fatto, nella guida si evidenzia che il contributo annuale deve essere comunicato al SISTRI accedendo all'applicativo "gestione azienda" e creando l'apposita pratica. In questo modo viene visualizzato anche l'ammontare dell'importo dovuto.

Dopo il pagamento del contributo occorre comunicare gli estremi del pagamento inserendo le relative informazioni all'interno della pratica di riferimento.

La sezione "dati azienda" riporta le informazioni relative a:

  • codice fascicolo Sistri assegnato all'azienda;
  • identificativo Sistri (codice Erp) dell'azienda;
  • ragione sociale;
  • codice fiscale;
  • nome, cognome e codice fiscale del rappresentante legale;
  • nome, cognome e codice fiscale della persona (indicata dall'azienda) da contattare e relativi dati di contatto (telefono, fax, indirizzo email).

Nella sezione "contributi annuali", invece, si visualizza la lista dei contributi pagati e registrati a sistema e dovuti ma non ancora pagati e/o registrati a sistema. Col tasto "report", nel primo caso, si può visualizzare/salvare il documento Pdf con i dettagli della pratica. Nel secondo caso, mediante il tasto "crea pratica", è possibile visualizzare l'importo dovuto e, successivamente al pagamento del contributo previsto, comunicare gli estremi del pagamento effettuato mediante il tasto "inserisci pagamento".

La lista dei pagamenti riporta tutte le comunicazioni di avvenuto pagamento registrate sul SISTRI, ordinate secondo la data di pagamento a partire dalla più recente, e i dettagli relativi all'importo del pagamento, alle modalità (conto corrente postale, bonifico bancario), alla data del pagamento e alle pratiche associate al pagamento.

SISTRI: invio al 31 dicembre 2018 ma il contributo si paga ugualmente

Ricordiamo, in materia di SISTRI, che la Legge di Bilancio 2018 ha ufficialmente prorogato, per la piena entrata in vigore del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti al 31 dicebre 2018.

Di conseguenza per tutto il 2018 non si applicano le relative sanzioni, fatta eccezione per quelle che riguardano l'omissione dell'iscrizione al sistema e il conseguente pagamento del contributo.

LA GUIDA COMPLETA E' DISPONIBILE IN FORMATO PDF

 


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su