Promozione dell’uso di energia da fonti rinnovabili: dall'UE una nuova Direttiva

Elisa Carrozza - C2R Energy Consulting 16/01/2019 700

I punti principali della nuova Direttiva UE 2001/2018

energia rinnovabilePubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 21/12/2018 la nuova Direttiva abroga la Direttiva n.28/2009 andando a ridisciplinare l’intera questione delle fonti rinnovabili. L’obiettivo per la quota complessiva di energia prodotta da fonti rinnovabili al 2030, a livello UE, viene fissato al 32%.

I punti principali della Direttiva sono:

  • sostegno finanziario per la produzione elettrica da fonte rinnovabile;
  • garanzia d’origine per l’energia prodotta da fonte rinnovabile;
  • autoconsumo di energia elettrica;
  • uso di energie rinnovabili per il riscaldamento, il raffrescamento e il settore dei trasporti;
  • cooperazione tra regioni e stati e tra Stati membri e paesi terzi;
  • procedure amministrative;
  • informazione e formazione.

L’UE dispone che gli stati adottino misure semplificative per lo snellimento delle procedure amministrative di autorizzazione e guidino il richiedente durante tutto l’iter burocratico.

Inoltre, vengono fissati i criteri per la sostenibilità e la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra per i biocombustibili, i biocarburanti e i bioliquidi.

 

Il recepimento delle nuove disposizioni da parte degli Stati membri deve avvenire entro il 30 giugno 2021.