Nuove strategie per la trasformazione degli edifici esistenti in n-ZEB: il progetto ABRACADABRA

ecobonus-sostenibilita-efficienza-energetica-700.jpg

Il progetto ABRACADABRA

ABRACADABRA è un progetto europeo finanziato dal programma Horizon 2020 basato sull’idea che l’aumento del valore immobiliare possa giocare un ruolo fondamentale nel processo di rinnovamento del patrimonio edilizio esistente.

Il progetto vuole dimostrare l’attrattiva di una riqualificazione basata sull’ampliamento volumetrico e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili (AdoRES: Add-ons and Renewable Energy Sources).

Il principale limite della riqualificazione profonda del patrimonio immobiliare è la scarsa attrattiva economica dovuta all’alto rischio finanziario degli interventi, ai lunghi tempi di ritorno e in generale alla scarsa visibilità dei risultati di efficientamento energetico.

I problemi principali della riqualificazione edilizia sono:

  • Barriere economico-finanziarie: alto investimento iniziale, lunghi tempi di ritorno, poco interesse da parte di potenziali investitori a causa dell’alto rischio economico, scarsità e precarietà di finanziamenti e incentivi.
  • Barriere tecniche: mancanza di soluzioni tecniche standard per soddisfare i requisiti energetici e sismici.
  • Barriere legislative: scarsità di misure incentivanti e “rigidezza” burocratica.
  • Barriere sociali: mancanza di consenso, comprensione e supporto da parte di altri proprietari e abitanti che spesso possono ostacolare l’effettiva approvazione degli interventi.

Il progetto ABRACADABRA (Assistant Buildings’ addition to Retrofit, Adopt, Cure And Develop the Actual Buildings up to zero energy, Activating a market for deep renovation) ha le seguenti finalità:

  • riduzione dei tempi di ritorno per gli interventi di riqualificazione energetica;
  • aumento della sicurezza degli investimenti per gli investitori esterni;
  • aumento dell’attrattiva e della qualità degli edifici esistenti;
  • concreta accelerazione del mercato verso l’ottenimento di edifici n-ZEB.

La questione dell’ampliamento volumetrico risulta molto interessante dal momento che questo genere di intervento tende ad aumentare il valore commerciale dell’edificio, compensando così i costi della riqualificazione.

Caso studio: un complesso edilizio nel bolognese

L’oggetto dell’intervento consiste in un complesso edilizio composto da tre edifici a torre e due blocchi di edifici in linea risalenti agli anni Settanta.

La simulazione energetica del complesso è stata eseguita attraverso una modellazione semi stazionaria considerando le caratteristiche del sistema edificio-impianto esistente. La richiesta energetica in termini di energia primaria è risultata pari a 237 kWh/m2anno per gli edifici a torre e 286 kWh/m2anno per gli edifici in linea.

L’interventi di riqualificazione energetica prevede la sostituzione dei serramenti, l’isolamento delle pareti e della copertura e l’installazione di una pompa di calore (integrata da una caldaia a condensazione) unitamente all’utilizzo di sistemi di controllo della temperatura.

Il payback time calcolato per questi interventi si aggira intorno ai 44 anni, una cifra che chiaramente non è in grado di giustificare l’intervento dal punto di vista economico. 

La svolta innovativa del progetto consiste però nel rendere interessante l’intervento descritto attraverso la proposta di diverse soluzioni AdoRES in grado di diminuire il tempo di ritorno dell’investimento. In particolare, il metodo consiste in un calcolo inverso del payback time che permette di quantificare l’ampliamento necessario all’ottenimento di una soluzione economicamente accettabile.

Nel caso specifico è stato calcolato che, per ottenere un completo equilibrio tra costi e benefici, è necessaria una superficie aggiuntiva di circa 10.000 m2, ovvero un ampliamento del 40% della superficie esistente.

L’ampliamento volumetrico risulta essere, tuttavia, un argomento piuttosto delicato a causa delle restrizioni normative che spesso non lo permettono.

>>> Maggiori informazioni sul progetto ABRACADABRA a questo LINK


Titolo originale: New strategies towards nearly zero energy in existing buildings: the ABRACADABRA project