Nel Decreto Crescita un provvedimento blocca-ecobonus. Rete Irene ci spiega il perchè

04/04/2019 988

bonus2.jpgL’ultima bozza del “Decreto Crescita”, che dovrebbe essere discusso dal Consiglio dei Ministri del 5 aprile, contiene un provvedimento modificativo del meccanismo di cessione degli incentivi per gli interventi di riqualificazione energetica e miglioramento sismico (ecobonus e sismabonus) che, nelle intenzioni, dovrebbe renderne più semplice l’applicazione e fornire maggiore stimolo alle attività e un contributo alla crescita.

A parere di Rete Irene, la formulazione adottata non contribuisce affatto a semplificare e, al contrario, è in grado di indurre gravi problemi di aspettative erronee, elusione fiscale, concorrenza sleale e genererà un’eccessiva concentrazione del mercato. L’approvazione del provvedimento causerà confusione, incertezza e rischio di una gran quantità di contenzioso futuro con l’Agenzia delle entrate determinando, per di più, un aggravio per la sostenibilità dei flussi del bilancio pubblico a parità di attività incentivate.

Anziché contribuire alla crescita e alla tutela dell’ambiente, si può prevedere un rallentamento delle decisioni di investimento e una contrazione delle attività.

Nel DOCUMENTO scaricabile sotto è spiegato il perché.