GREEN HABITAT - SAIE 2013

 

“L’obiettivo è quello di diffondere tra progettisti e imprese le nuove strategie dell’Unione Europea e in particolare la Direttiva 2010/31/UE per “edifici a consumo quasi zero” - recentemente recepita dallo Stato Italiano - e la recente direttiva 2102/27/UE che intende concretizzare l'obiettivo di migliorare la prestazione energetica degli edifici degli enti pubblici, anche attraverso l’utilizzo di strumenti finanziari e meccanismi di finanziamento innovativi; fare maturare la consapevolezza che questi sono i nuovi orizzonti di qualità rispetto al passato e che il mondo delle costruzione ha bisogno di un rinnovamento strategico per adeguarsi alle nuove normative. Anche il nostro Paese deve entrare nell’ottica che il mercato richiederà nel futuro edifici sicuri, efficienti e salutari.
Si vuole con ciò lanciare un messaggio forte e inequivocabile: il risparmio energetico passa attraverso un nuovo modo di progettare, ristrutturare e costruire gli edifici, ma non solo: va sostenuto il diritto di case più confortevoli e salutari, liberate dagli inquinamenti prodotti da solventi e onde elettromagnetiche inutili, con un ricambio d’aria senza perdita di calore, in cui la domotica possa essere uno strumento di servizio per l’utente al fine di gestire in modo intelligente e senza perdite di tempo la tecnologia del proprio ufficio o dell’abitazione.”