Approfonditi in Confindustria Ceramica gli aspetti fiscali e legali delle nuove opportunità del Welfare Aziendale

CONFINDUSTRIA-CERAMICA.jpg

Nella mattinata odierna, si è tenuto presso la sala conferenze di Confindustria Ceramica un seminario di studio organizzato dall’Associazione con l’obiettivo di fornire un supporto operativo sulle nuove opportunità del Welfare Aziendale.

La strutturazione ed attuazione di un Piano di Welfare aziendale presuppone la conoscenza del quadro normativo aggiornato e degli sviluppi più recenti della prassi amministrativa in materia di welfare aziendale e detassazione dei premi di risultato. Per questo, l’Associazione, attraverso la partecipazione dell’avvocato Giuseppe Marianetti, esperto in materia, ha inteso informare sugli aspetti legali, fiscali e contributivi coinvolti, dando particolare evidenza degli spazi assegnati alla contrattazione aziendale.

L’incontro ha avuto inizio affrontando il tema della detassazione della produttività aziendale e degli sviluppi della più recente prassi amministrativa; elencando successivamente i beni e servizi che possono essere inclusi in un piano e spiegando la possibilità di convertire il premio detassato in beni e servizi nel Welfare di produttività.

A seguire, nel corso della mattinata, l’avvocato Marianetti ha poi approfondito temi quali: il Welfare aggiuntivo alla luce della prassi amministrativa; la strutturazione del Piano aziendale, ovvero la scelta del Piano di Welfare e la definizione degli ambiti di intervento; l’incidenza delle variabili fiscale e contributiva; la definizione degli accordi collettivi e del regolamento aziendale, volta all’attuazione del Piano; la gestione di un Piano di Welfare: benefit rimborsuali e convenzioni con strutture terze; infine, gli adempimenti del sostituto d’imposta.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su