Lo scenario economico

Il secondo modulo congressuale, legato alle tematiche dell’economia, non si presentava come un terreno facile sul quale confrontarsi. Se poi aggiungiamo il fatto che la relazione iniziale era in mano ad Andrea Boltho, economista di primissimo piano, al quale seguiva un altro economista di peso, come Dominick Salvatore, consulente delle Nazioni Unite, della Banca Mondiale e del FMI, e di un’industriale come Marina Salamon, l’intervento di un giovane professionista, come me, rischiava di cadere in una lapalissiana banalità.
Ho voluto allora rivolgere l’attenzione sulla seconda parte del tema, sfruttare l’occasione per portare il nostro punto di vista sull’innovazione. Se gli ingegneri di per sé tendono ad essere innovativi, quando addirittura non guidano l’innovazione, noi giovani siamo in costante ascolto per recepire il nuovo che avanza, oggi sempre più tramite il web. L’innovazione non è Internet: quello è solo il tramite, l’acceleratore della comunicazione e di conseguenza delle idee.

Scarica l'articolo completo in pdf