Elezioni Inarcassa: conferme e sorprese, Santoro, Comodo e Cappiello tra gli eletti e ...

11/04/2020 4152

Si è conclusa positivamente la seconda tornata elettorale di INARCASSA. Tutte le province questa volta esprimono propri delegati per ingegneri e architetti.

elezioni-inarcassa.jpg

Promosso quindi anche lo strumento digitale delle elezioni, che salvo i problemi mostrati nella prima mattina della prima tornata, ha funzionato e malgrado il Coronavirus ha consentito a tutte le province di esprimere un voto valido.

Tra le conferme, tutti eletti i consiglieri uscenti, compreso il Presidente Giuseppe Santoro, alcuni per distacco. Un voto quindi positivo per chi ha fino ad oggi ha gestito la cassa. Con piacere vedo il successo importante dell'amico Antonio Fasulo, past president degli ingegneri di Avellino. Stravince anche Nicola Caccavale, decano dei rappresentanti degli ingegneri di Bari. Franco Fietta vince scontro al vertice a Bolzano, battendo l'ex consigliere nazionale Hansjorg Letzner.

Confermato anche Egidio Comodo, attuale presidente di Fondazione Inarcassa, che ormai tutti conoscono per il successo della giornata nazionale della Sismica. 

Tra gli eletti siamo riusciti a prendere nota anche dell'elezione di Carla Cappiello, presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Roma, Elio Masciovecchio past President degli Ingegneri a L'Aquila, Alberto Romagnoli presidente degli Ingegneri di Ancona, Michel Grosjacques past president degli Ingegneri di Aosta (che ha battuto un altro past President, Edgardo Campane), Alessandro Falsini, past President degli Ingegneri di Arezzo, Augusto Gambuzzi, past president di Modena e della Consulta dell'Emilia Romagna, Salvatore Saccà, storico past president degli Ingegneri di Catanzaro, Roberto Brandi a Chieti, già nel passato Consigliere CNI, Paolo Della Queva past President degli Ingegneri a Firenze, Lorenzo Daniele De Fabrizio, Past Presidente degli Ingegneri a Lecce, Tommaso Ferrante past President Ingegneri a Mantova, Maurizio Riboni, past Presidnt di Novara.

Tra i nomi storici che hanno vinto notiamo Gianluca Valle tra gli architetti a Roma, Franca Biagini tra gli ingegneri di Bologna, Enrico Oriella a Vicenza ed Euro Marangoni a Ravenna. Stravince a Milano tra gli ingegneri Silvia Fagioli e Andrea De Maio a Napoli.

Tra chi non ha superato le elezioni provinciali ci sono nomi eccellenti: in primis Armando Zambrano, presidente CNI, a Salerno, Gaetano Fede, consigliere CNI a Catania.

Sempre tra chi non ce l'ha fatta tra gli storici segnaliamo Mario Sbrozzi a Modena e Mario Zocca a Verona.

A Foggia e a Reggio Calabria dovrebbe esserci stato il pareggio.

In allegato i risultati ufficiali delle Elezioni INARCASSA con il quadro completo.