Ecobonus: ok alla cessione del credito tra professionista forfettario e genitore

Agenzia delle Entrate: il Decreto Rilancio ha reso possibile l’accesso al beneficio anche a chi possiede redditi soggetti a imposte sostitutive

super-ecobonus-110-cessione-del-credito-requisiti.jpg

Attenzione alla risposta 432 del 2 ottobre 2020 dell'Agenzia delle Entrate perché è piuttosto rilevante: di fatto, il Fisco conferma la possibilità della cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante per le spese, sostenute nel 2020, relative agli interventi di riqualificazione energetica (cioè Ecobonus, anche maggiorato dal Superbonus) da parte del professionista forfetario al proprio genitore, che ha finanziato i lavori di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, effettuati nell’abitazione del figlio.

Tutto ciò - riepilogano le Entrate - è possibile grazie al DL 34/2020 che, in relazione all’alternativa della cessione, al posto della fruizione diretta dello sconto fiscale per questo tipo di lavori, ha sorpassato le limitazioni, relative alle modalità della stessa cessione e all’individuazione dei possibili cessionari, previste nella circolare n. 11/2018.

Quel che 'cambia tutto' è la postilla inserita nell'art.121 del DL Rilancio, dove si specifica il “trasferimento” del credito d'imposta corrispondente alla detrazione spettante nei confronti “di altri soggetti, ivi inclusi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziarisenza che sia necessario verificare il collegamento con il rapporto che ha dato origine alla detrazione, in precedenza indispensabile.

Per l'AdE, in definitiva, l'Istante - in presenza di tutti i requisiti richiesti ai fini dell'agevolazione in commento e fermo restando il rispetto di ogni altro adempimento previsto a tal fine - possa per le spese sostenute nell'anno 2020 per interventi rientranti nell'ecobonus cedere il credito d'imposta corrispondente alla detrazione spettante al proprio genitore.

LA RISPOSTA 432/2020 DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE E' SCARICABILE IN FORMATO PDF


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su