Superbonus 110%: su quante unità immobiliari si può ottenere? Differenze per Ecobonus, Sismabonus e condomini

L'Agenzia delle Entrate spiega quando il numero di unità immobiliari possedute o la destinazione può far perdere la detrazione fiscale maggiorata

super-bonus_700-2.jpg

In una recente risposta pubblicata nella sezione "La Posta di Fisco Oggi", le Entrate chiariscono che esiste un preciso limite al numero degli immobili per i quali è possibile richiedere il Superbonus 110% da parte dello stesso proprietario, ma la regola ha delle eccezioni.

In particolare:

  • per gli interventi di isolamento termico delle superfici opache o di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti (cd. Ecobonus maggiorato), il Superbonus spetta per le spese sostenute per i lavori realizzati su un massimo di due unità immobiliari (articolo 19, comma 10 del decreto legge n. 34/2020). Questa limitazione non si applica, invece, alle spese sostenute per gli interventi effettuati sulle parti comuni dell’edificio;

  • il limite numerico alle unità immobiliari oggetto degli interventi agevolabili non opera nel caso di interventi antisismici (cd. Sismabonus maggiorato), che possono essere effettuati su tutte le unità abitative, anche in numero superiore alle due unità. Per essi l’unico requisito richiesto è che gli immobili si trovino nelle zone sismiche 1, 2 e 3 (circolare dell’Agenzia delle entrate n. 24/2020).

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su