Decreto Ristori Quater: rinvio Irpef e Redditi, contributi a fondo perduto allargati ma non per tutti? La bozza

La platea delle attività oggetto dei contributi a fondo perduto si amplia ulteriormente con l’ingresso di diverse categorie di agenti e rappresentanti di commercio. Ci saranno anche i professionisti tecnici?

smart-working-professione-casa-tazza-700.jpg

Nella 'notte' tra domenica e lunedì è stato varato il Decreto Ristori Quater, con dentro svariate misure di interesse per chi svolge la libera professione e opera nelle zone 'rosse' (di prima o di adesso) e non solo. In attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del provvedimento - e soprattutto dell'Allegato 1, contenente i codici ATECO che beneficieranno dei contributi a fondo perduto - segnaliamo le misure di principale interesse.

In allegato, è disponibile una bozza.

Proroga del secondo acconto Irpef, Ires e Irap

Il versamento del secondo acconto di Irpef, Ires e Irap viene prorogato dal 30 novembre al 10 dicembre per tutti i soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione. La proroga è estesa al 30 aprile per le imprese con un fatturato non superiore a 50 milioni di euro nel 2019 e che hanno registrato un calo del 33% del fatturato nei primi sei mesi del 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019.

La proroga si applica inoltre alle attività oggetto delle misure restrittive del Dpcm del 3 novembre e a quelle operanti nelle zone rosse, nonché per i ristoranti in zona arancione, a prescindere dal volume di fatturato e dall’andamento dello stesso.

Sospensione dei versamenti di contributi previdenziali, ritenute e Iva di dicembre

È prevista la sospensione dei contributi previdenziali, dei versamenti delle ritenute alla fonte e dell’Iva che scadono nel mese di dicembre per tutte le imprese con un fatturato non superiore a 50 milioni di euro nel 2019 e che hanno registrato un calo del 33% del fatturato nel mese di novembre 2020 rispetto allo stesso mese del 2019.

Sono sospesi i versamenti anche per chi ha aperto l’attività dopo il 30 novembre 2019. La sospensione si applica inoltre a tutte le attività economiche che vengono chiuse a seguito del Dpcm del 3 novembre, per quelle oggetto di misure restrittive con sede nelle zone rosse, per i ristoranti in zone arancioni e rosse, per tour operator, agenzie di viaggio e alberghi nelle zone rosse.

Proroga del termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi e dell’Irap

Il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi e dell’Irap viene prorogato dal 30 novembre al 10 dicembre 2020.

Estensione codici Ateco

La platea delle attività oggetto dei contributi a fondo perduto si amplia ulteriormente con l’ingresso di diverse categorie di agenti e rappresentanti di commercio. Dal comunicato del Governo, non si capisce se sono stati inseriti anche altri gli esercenti libera professione (i tecnici, ad esempio). Eppure dalle dichiarazioni pre-Cdm pareva proprio che venissero inclusi tutti gli iscritti alle 'altre' Casse previdenziali. Bisogna attendere la Gazzetta Ufficiale...

Termini di permanenza dei territori negli scenari di rischio

L’accertamento della permanenza per 14 giorni in un livello o scenario di rischio inferiore a quello che ha determinato le misure restrittive, comporta l’applicazione delle misure relative allo scenario immediatamente inferiore per un ulteriore periodo di 14 giorni, salva la possibilità, per la Cabina di regia, istituita dal Ministro della salute ai fini della valutazione dei livelli e degli scenari di rischio territoriali, di ridurre tale ultimo termine.

LA BOZZA DEL DECRETO RISTORI QUATER (NON ANCORA IN VIGORE) E' SCARICABILE IN FORMATO PDF