Ingegneria 4.0: quando l’Intelligenza Artificiale e l’Ingegnere si incontrano nel mondo digitale

Il percorso di innovazione che sta adottando CSPFea è un esempio di come l’AI e le nuove tecnologie possano integrarsi nel processo di crescita aziendale di attenzione e assistenza all’utente.

Sul sito di Cspfea è operativa Minerva, un assistente virtuale del sito cspfea.net istruita per accompagnare il visitatore nella ricerca di soluzioni di analisi, calcolo e verifica di edifici, ponti e strutture. In altre parole, aiutando i visitatori del sito e i clienti a trovare una risposta più veloce alle domande più comuni

macchina-uomo-cspfea.jpg

 

Ecco Minerva, un Virtual Assistant in aiuto del visitatore del sito web

L’efficacia del sito web aziendale e il supporto prevendita sono essenziali per soddisfare le domande che il cliente pone in previsione dell’acquisto dei prodotti. CSPFea ha sviluppato un Virtual Assistant che affianca e migliora l’esperienza del visitatore nella consultazione del sito web e nelle ricerche tra centinaia di documenti, schede tecniche di prodotto, 10 anni di rivista aziendale, tutorials, esempi, progetti legati ai prodotti software dedicati al mondo delle Costruzioni.

È quindi già operativa Minerva, l’assistente virtuale del sito cspfea.net istruita per accompagnare il visitatore nella ricerca di soluzioni di analisi, calcolo e verifica di edifici, ponti e strutture. In altre parole, semplifica, focalizza e velocizza la ricerca di giuste informazioni.

Minerva non è il classico chatbot, ma un sistema di intelligenza artificiale mirato all’assistenza del cliente e del visitatore.

Ma la macchina senza l’uomo non può essere guidata. La conoscenza di Minerva si basa su una Knowledge Base che si arricchisce in continuazione man mano la si utilizza; ogni domanda di cui non conosce la risposta verrà di volta in volta implementata nel sistema. Molte domande con cui è stata addestrata arrivano proprio dalle richieste degli utenti arrivate sul sito cspfea.net nel corso degli anni.

Come può aiutare l’utente?

• racconta di quali specifiche analisi sono dotati i nostri software per permettere di svolgere al meglio i tuoi progetti,

• consiglia il software adatto a scopi specifici dell’utente, 

• suggerisce documenti interessanti inerenti alla problematica riscontrata, 

• fornisce informazioni sulla gestione delle licenze e sulla risoluzione dei problemi di installazione e utilizzo, 

• informa sui vari moduli e opzioni di acquisto di ogni software.

Lo scopo di CSPFea nell’adottare questa nuova tecnologia è quello di costruire una conoscenza collettiva da cui tutti possono attingere per trovare le risposte che cercano, ottimizzando il carico di lavoro degli Ingegneri che fanno assistenza tecnica e al tempo stesso aiutando i visitatori del sito e i clienti a trovare una risposta più veloce alle domande più comuni; Minerva è ovviamente disponibile h24 7/7.

 

L’ing. Paolo Segala, CEO CSPFea, risponde ad alcune domande su come è nata Minerva e sull’esigenza di sfruttare la tecnologia AI in ambito di servizi d’ingegneria. 

Da quale esigenza si è partiti per creare Minerva? Com’è nata?

Ci siamo posti l’obiettivo di migliorare l’esperienza utente dei visitatori del sito cspfea.net, dato che è ricchissimo di informazioni tecniche, ma per questo non semplice nella navigazione. Volevamo permettere ai visitatori di identificare rapidamente le soluzioni ai loro problemi di ingegneria. In poche parole, cercavamo una soluzione che scavalcasse le vecchie FAQ e che fosse un po’ Wikipedia e un po’ Google. Abbiamo puntato l’attenzione agli assistenti virtuali basati su intelligenza artificiale (AI), che adeguatamente “formati” possono offrire risposte pertinenti basandosi su tecnologia “Conversational AI”. Minerva è nata grazie al lavoro di FEA Engineering, la startup innovativa del Gruppo CSPFea, che ha lavorato su un motore di AI fornito in cloud da terze parti.

Perché un’azienda commerciale di software di nicchia per l’ingegneria ha voluto sviluppare questa nuova tecnologia?

Abbiamo capito che l’AI stava iniziando a pervadere il mondo della tecnologia e volevamo capire, nella pratica, se l’AI potesse entrare nel mondo dei Servizi di Ingegneria, che poi sono i nostri clienti. Ci serviva un esempio pratico, e FEA Engineering ha proposto di sviluppare il tema AI per step successivi. Il primo step è Minerva.

Qual è il vantaggio nell’uso di Minerva per l’utente di cspfea.net?

Conosciamo tutti le FAQ, l’assistente virtuale migliora moltissimo l’approccio alla ricerca nel sito. Il visitatore del sito che non conosce a fondo i software MIDAS può porre a Minerva le proprie domande in linguaggio naturale, sia a voce che per chat. Minerva risponde con brevi spiegazioni e, quando serve, con link a pdf di approfondimento. Minerva può prendere il controllo del sito cspfea.net e condurre il cliente alla pagina web più appropriata alle esigenze espresse dal cliente, oppure può cercare nell’archivio documenti per conto del cliente. 

Come potrebbe svilupparsi ulteriormente Minerva?

Minerva ha una Knowledge Base (KB) di circa 300 argomenti, immaginiamo di raddoppiare la KB per poter fornire un supporto di base all’uso del software MIDAS Gen e Civil. Questo servizio permetterebbe ai clienti MIDAS di accedere al supporto “basic” in ogni momento, 24/7, e si aggiungerebbe al help desk telefonico che è molto apprezzato ma aperto solo in orario d’ufficio. Servirà un buon training di affinamento, e tempo. Abbiamo molte altre idee ma vogliamo soprattutto capire cosa può fare l’AI per i nostri clienti, Società di Ingegneria che forniscono servizi di planning e design. Dal confronto con i clienti svilupperemo il progetto AI nelle giuste direzioni.

minerva-cspfea.JPG

Come posso dialogare con Minerva?

Dialogare con Minerva è molto semplice: accedendo al sito cspfea.net in basso a destra è presente un’icona che la identifica, oppure collegandosi alla pagina web dedicata cspfea.net/minerva. L’utente può interagire mediante una richiesta scritta oppure attraverso il comando vocale. Minerva è accessibile sia da desktop che da smartphone. Interagire con lei può essere una buona occasione per esplorare il mondo dell’Artificial Intelligence (AI) e scoprire come funzionano i Virtual Assistant. 

Prova l'esperienza con Minerva sul sito CSPFea

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su