È RI-STRUTTURA di Fibre Net il primo rinforzo CRM certificato dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici

Fibre Net è il primo produttore a ottenere la qualifica in Italia del rinforzo CRM per uso strutturale RI-STRUTTURA secondo NTC 2018. Rappresenta la soluzione sicura in interventi di miglioramento sismico, anche in SISMABONUS e SUPERBONUS110%.

 ri-struttura-certificato.jpg

 

Il riconoscimento del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici

Con delibera del 16 dicembre 2020 il Servizio Tecnico Centrale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, ha riconosciuto la validità del sistema CRM - Composite Reinforced Mortar- RI-STRUTTURA di FIBRE NET per l’impiego come rinforzo strutturale.

Ciò è avvenuto attraverso il recepimento del Benestare Tecnico Sloveno STS 17/0013 emesso dallo ZAG Ljubljana Slovenian National Building and Civil Engineering Institute e la conseguente emissione dell’Attestato di Equivalenza n. 0009946.17-12-2020.

Il processo si è basato sul riconoscimento dei contenuti tecnici comuni fra la normativa italiana (NTC2018 e Linee Guida di Qualificazione del CRM) e quella slovena (Legge sui Prodotti da Costruzione- ZGPro-1 del 2013):

Regolamento UE Prodotti da Costruzione n. 305/2011 che detta condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione.

Livelli di pericolosità sismica equivalenti fra Italia e Area slovena e balcanica.

Tipologie costruttive simili (murature in pietrame e mattoni pieni.) 

Severo protocollo di qualificazione dei materiali ricononosciuto da parte italiana.  

cerfiticato-crm-fibrenet.JPG

L’Accertamento  di Equivalenza ottenuto certifica che le specifiche tecniche poste a base del Benestare Tecnico Sloveno STS garantiscono un livello di sicurezza equivalente a quello previsto dalle vigenti norme tecniche nazionali e che, quindi, possa essere consentito l’impiego sul territorio nazionale del <<Sistema CRM – Composite Reinforced Mortar per rinforzo di opere in muratura mediante intonaco armato con reti in FRP>> prodotte dalla FIBRE NET SPA 

L’Attestato di Equivalenza, emesso dal CSLP in conformità al Cap. 11.1 delle NTC 2018, certifica la possibilità di utilizzare il sistema RI-STRUTTURA di FIBRE NET come rinforzo strutturale di elementi in muratura su edifici esistenti secondo le norme vigenti in Italia. Si traduce in uno strumento fondamentale per il professionista in quanto permette di verificare le caratteristiche dei materiali utilizzati, individuare le corrette modalità di progettazione degli interventi e applicare le corrette modalità di accettazione in cantiere. Consente, inoltre, di espletare la chiusura dell’iter documentale presso gli Uffici territoriali di autorizzazione sismica del Genio Civile.

Tale risultato è ancor più importante in un momento storico in cui, a fianco delle opere di ricostruzione post-sisma in corso, una grande attenzione viene posta ad interventi di miglioramento sismico attraverso gli strumenti fiscali del SISMABONUS e del SUPERBONUS 110% introdotto dal Decreto Rilancio (D.L. 34/2020).

Il percorso di certificazione si conclude ad un anno dall’ottenimento della Valutazione Tecnica Europea ETA (European Technical Assessment) documento che attesta le prestazioni e l’idoneità all’impiego di un prodotto da costruzione commercializzato e utilizzato nella Comunità Europea. 

 

In che modo il sistema RI-STRUTTURA risulta conforme alle NTC 2018?

Il tema della conformità riguarda in particolare il capitolo 11 delle NTC2018 che tratta i materiali e i prodotti ad uso strutturale che, per la loro accettazione in cantiere, devono essere in possesso di alcuni requisiti di seguito elencati (si riporta stralcio del cap.11.1): 

NTC 2018- Cap. 11.1 Materiali e Prodotti per uso Strutturale

“Si definiscono materiali e prodotti per uso strutturale, utilizzati nelle opere soggette alle presenti norme, quelli che consentono ad un’opera ove questi sono incorporati permanentemente di soddisfare in maniera prioritaria il requisito base delle opere n.1 “Resistenza meccanica e stabilità” di cui all’allegato I del Regolamento UE 305/2011.

I materiali e i prodotti per uso strutturale devono rispondere ai requisiti indicati nel seguito. I materiali e i prodotti PER USO STRUTTURALE DEVONO ESSERE:

- Identificati univocamente a cura del fabbricante, secondo le procedure di seguito richiamate;

- qualificati sotto la responsabilità del fabbricante, secondo le procedure di seguito richiamate;

- accettati dal Direttore dei lavori mediante acquisizione e verifica della documentazione di identificazione e qualificazione, nonché mediante eventuali prove di accettazione.

In particolare, per quanto attiene l’identificazione e la qualificazione, possono configurarsi i seguenti casi:

A) materiali e prodotti per i quali sia disponibile, per l’uso strutturale previsto, una norma europea armonizzata il cui riferimento sia pubblicato su GUUE. Al termine del periodo di coesistenza il loro impiego nelle opere è possibile soltanto se corredati della “Dichiarazione di Prestazione” e della Marcatura CE, prevista al Capo II del Regolamento UE 305/2011;

B) materiali e prodotti per uso strutturale per i quali non sia disponibile una norma europea armonizzata oppure la stessa ricada nel periodo di coesistenza, per i quali sia invece prevista la qualificazione con le modalità e le procedure indicate nelle presenti norme. E’ fatto salvo il caso in cui, nel periodo di coesistenza della specifica norma armonizzata, il fabbricante abbia volontariamente optato per la Marcatura CE;

C) materiali e prodotti per uso strutturale non ricadenti in una delle tipologie A)o B). In tali casi il fabbricante dovrà pervenire alla Marcatura CE sulla base della pertinente “Valutazione Tecnica Europea”(ETA), oppure dovrà ottenere un “Certificato di Valutazione Tecnica” rilasciato dal Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, previa istruttoria del Servizio Tecnico Centrale, anche sulla base di Linee Guida approvate dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, ove disponibili; con decreto del Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, su conforme parere della competente Sezione, sono approvate Linee Guida relative alle specifiche procedure per il rilascio del “Certificato di Valutazione Tecnica”…..

.........

Ad eccezione di quelli in possesso di Marcatura CE, possono essere impiegati materiali o prodotti conformi ad altre specifiche tecniche qualora dette specifiche garantiscano un livello di sicurezza equivalente a quello previsto nelle presenti norme. Tale equivalenza sarà accertata attraverso procedura all’uopo stabilita dal Servizio Tecnico Centrale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, sentito lo stesso Consiglio Superiore.”

 

Il concetto di EQUIVALENZA riportato da NTC 2018 Cap 11-1 è ulteriormente specificato nella CIRCOLARE ESPLICATIVA

CIRCOLARE ESPLICATIVA C11.1 GENERALITÀ

*….”Equivalenza”- Laddove richiamato, il concetto di equivalenza, si riferisce alla possibilità di riconoscere procedure o certificazioni utilizzate per valutare la prestazione di un prodotto da costruzione legalmente commercializzato in un altro Stato membro…. 

 

Il Sistema di rinforzo RI-STRUTTURA

Il sistema di rinforzo RI-STRUTTURA si compone di reti, angolari e connettori preformati in FRP composti da fibra di vetro AR e resine termoindurenti abbinati a malte strutturali inorganiche a base calce o cemento e applicati attraverso la tradizionale tecnica dell’intonaco armato. L’intervento di rinforzo strutturale garantisce un miglioramento strutturale omogeneo e diffuso, con elevate caratteristiche meccaniche e di duttilità e un modesto incremento di rigidezza della struttura. 

 

crm-rinforzo-certificato.jpg

Perché e dove utilizzare la tecnica CRM ?

La tecnica CRM – introdotta sul mercato dell’edilizia esistente da FIBRE NET ormai 20 anni fa e assimilabile alla classica tecnica dell’”intonaco armato” - prevede l’impiego di intonaci strutturali tipicamente a base calce, rinforzati per mezzo di armature preformate in fibra di vetro AR e resine termoindurenti ad elevate caratteristiche meccaniche. Si tratta di sistemi di rinforzo strutturale ad elevata inerzia chimica, non soggetti a corrosione, e rappresentano la soluzione ideale soprattutto nell’ambito di edilizia storica e tutelata, laddove è frequente il caso di murature a più paramenti o a sacco scarsamente collegate e quindi a forte rischio di disgregazione in caso di eventi sismici.

Negli ultimi 10 anni, la tecnica CRM è stata infatti largamente impiegata per il miglioramento strutturale di vaste aree soggette ad eventi sismici, sia in fase di prevenzione sismica che nelle fasi della ricostruzione.

 

Idee, passione, esperienza e ingegno italiano in continua evoluzione  

La storia di Fibre Net inizia nel 2001 con una visione: sviluppare un prodotto del tutto nuovo non presente sul mercato, una rete in GFRP (Glass Fiber Reinforced Polimer). Nasce RI-STRUTTURA, la risposta evoluta alla classica rete elettrosaldata che, diversamente dal sistema tradizionale, consente di rispettare la compatibilità muraria soprattutto negli edifici storici garantendo un miglioramento strutturale omogeneo e diffuso oltre alla durabilità e reversibilità dell’intervento.

Da allora, forte di un’intensa attività di R&S supportata da Università e istituti di ricerca, l’evoluzione dell’azienda ha portato all’ideazione, sviluppo e industrializzazione di diversi sistemi per il rinforzo strutturale in materiale composito fibro rinforzato, certificati e validati che sono andati a migliorare le performance di intervento dei sistemi tradizionali.

Oggi Fibre Net SpA produce presso i propri stabilimenti prodotti e sistemi compositi fibrorinforzati che trovano largo utilizzo in edilizia e nel settore infrastrutturale, nel consolidamento, nel miglioramento e adeguamento sismico e nella messa in sicurezza di strutture esistenti

Fibre Net si pone come partner specializzato, in grado di affiancare enti, progettisti ed imprese nelle scelte più opportune, efficaci e sostenibili mirate al consolidamento, al miglioramento e adeguamento strutturale, al mantenimento della durabilità del bene.

Al compimento dei suoi primi 20 anni, Fibre Net è riconosciuta come produttore di riferimento di materiali innovativi e sistemi tecnologicamente avanzati, come promotore nella ricerca e sviluppo e nella formazione culturale, come player dalla solida competenza progettuale ed esecutiva. Aspetti, questi, che delineano una realtà aziendale operativa, dinamica e intraprendente, costituita da un team giovane e tecnicamente preparato che fa della passione per il proprio lavoro la spinta verso l’innovazione.

 

ri-struttura-prove.jpg

 

Fibre Net mette a disposizione dei propri partners laboratori, attrezzature e competenza per l’esecuzione di prove, anche on-site, per la diagnosi delle problematiche, per la caratterizzazione meccanica e chimica di materiali e cicli di intervento.

Inoltre, sviluppando attività di ricerca e sperimentazione in sinergia con università, istituti di ricerca ed enti indipendenti, realizza attività di validazione e certificazione di prodotti e sistemi a supporto del progettista, DL e committenza in accordo con le normative nazionali ed europee.

Sperimentazioni sistema CRM su murature

sperimentazione-fibre-net.JPG

Edifici oltre due volte più resistenti al terremoto con sistemi di rinforzo in fibra di vetro made in Italy

Guarda i video delle Prove su tavola vibrante Roma Tre

Sperimentazioni sistema CRM su volte

sperimentazione-fibre-net-volte.JPG 

Rinforzo di volte in muratura mediante intonaco armato e rete in GFRP

Rinforzo di volte non portanti in muratura mediante sistemi CRM e FRCM

Guarda il video della prova Rinforzo di volte in muratura