Vezzola: materiali riciclati per le piste dell’Aeroporto Militare Luigi Olivari di Ghedi

18/02/2021 845

La Vezzola Spa rinnova le piste dell’Aeroporto Militare Luigi Olivari di Ghedi

Un intervento all’insegna dell’economia circolare per contenere l’impatto ambientale 

Lonato del Garda 18 febbraio 2021 – “La sfida della sostenibilità rappresenta un rilevante traguardo a cui la nostra società tende con convinzione al fine di salvaguardare il pianeta e le sue risorse e di permettere un equo sviluppo anche a favore delle generazione future”, dichiara Stefano Vezzola, amministratore delegato della storica impresa Vezzola Spa di Lonato del Garda. Nella frase c’è la sintesi ideale dello spirito con il quale l’azienda ha effettuato gli studi relativi alle miscele di conglomerato bituminoso impiegate nella realizzazione della pista parallela dell’Aeroporto militare Luigi Olivari di Ghedi, in provincia di Brescia, base del 6° Stormo dell’Aeronautica Militare.

La recente realizzazione del poderoso intervento di riqualificazione delle superfici d’atterraggio dei jet militari di ultima generazione, sotto la direzione del 1° Reparto Genio A.M. di Villafranca di Verona, ha comportato l’impiego dei due impianti di conglomerato bituminoso dell’impresa Vezzola situati nei comuni bresciani di Lonato del Garda e Montichiari, grazie ai quali sono state fornite oltre 65mila tonnellate di specialissimi materiali, con elevata percentuale di materia prima riciclata.

Miscele di conglomerato bituminoso appositamente studiate al fine garantiscano elevate caratteristiche meccaniche, elevata vita utile della pavimentazione e sostenibilità ambientale.

L’impiego di materiali riciclati in sostituzione di aggregati vergini di origine naturale permette di ridurre notevolmente l’impatto ambientale, abbattendo così il consumo di suolo e di cave, nonché le emissioni in atmosfera dovute ai gas di scarico prodotti dai mezzi di escavazione. Una strada virtuosa per donare una nuova vita a materiali che diversamente finirebbero smaltiti in discariche autorizzate. 

vezzola-aeroporto-militare-01.jpg

Asfaltatura della pista aeroporto militare di Ghedi (BS)

 

La fornitura dei materiali ha impiegato mezzi di trasporto adeguatamente coibentati al fine di ridurre al minimo l’abbattimento della temperatura della miscela. Per garantire il buon esito dell’intervento l’impresa Vezzola ha svolto un’accurata organizzazione logistica dei propri mezzi di trasporto. Inoltre, è stato fondamentale garantire un perfetto coordinamento tra le operazioni di fornitura e di posa dei materiali sempre con il fine di evitare l’eccessiva sosta dei mezzi carichi

 

vezzola-aeroporto-militare-02.jpgDettaglio della fornitura in cantiere, aeroporto militare di Ghedi (BS)

 

La ricerca nell’ambito delle pavimentazioni stradali è ormai da anni orientata alla produzione di miscele di conglomerato bituminoso contenenti elevati quantitativi di materiali riciclati; il caso dell’Aeroporto militare di Ghedi rappresenta un significativo esempio che conferma la tendenza sopra citata.

La determinazione dell’impresa Vezzola anche in tema di ricerca e sviluppo, le ha consentito di maturare una significativa esperienza nello studio di miscele contenenti elevate percentuali di materiale riciclato. Un know how aziendale di particolare rilievo, che consente alla realtà di fornire materiali per pavimentazioni speciali ad elevatissime prestazioni, sulla base dei forti contenuti innovativi sviluppati e adatti ad ogni particolare esigenza proveniente dai diversi settori economici e di applicazione, siano essi pubblici o privati. Tra i casi concreti di utilizzo dei materiali innovativi in questione, l’ingegner Mattia Mombelli, responsabile del Controllo produzione e del Laboratorio analisi materiali della Vezzola Spa, menziona lo studio e il confezionamento della miscela Ecobase, impiegata nella realizzazione della tangenziale di Guidizzolo, nel mantovano, che presenta un contenuto di materiale riciclato, tipo fresato d’asfalto, pari al 100 per cento degli aggregati in peso.


Vezzola Spa

La società Vezzola Spa, costituita negli anni Cinquanta a Desenzano del Garda (Brescia), da settant’anni opera nel settore estrattivo, lavorando l’inerte naturale con tecniche specializzate e all’avanguardia, fornendo alle imprese edili sabbia e ghiaia – provenienti dalle cave delle province di Brescia, Mantova e Cremona. Anticipando l’esigenza di tutela delle materie prime non rinnovabili, da oltre 15 anni la Vezzola ha sviluppato una solida esperienza nell’ambito della produzione di materiali provenienti da attività di riciclo, dotandosi di impianti all’avanguardia che tutelano l’uomo e l’ambiente. L’innovativo know-how consente alla società di proporre al mercato prodotti con un’elevata percentuale di materiali rigenerati in sostituzione delle materie prime naturali. La Vezzola Spa, certificata UNI EN ISO 14001:2015, UNI EN ISO 9001:2015, BS OHSAS 18001:2007 e UNI ISO 39001:2016, direttamente e in sinergia con aziende alla stessa collegate, oggi realizza anche opere edili e stradali, sia pubbliche sia private, interventi per il recupero ambientale e la riqualificazione urbana, realizzazioni infrastrutturali complesse di aeroporti, viadotti, gallerie e opere di sistemazione di reti idriche. Tra i più recenti e conosciuti lavori eseguiti dalla Vezzola Spa, che si aggiungono alle numerose manutenzioni autostradali eseguite nel Nord d’Italia: la nuova pista di soccorso dell’Aeroporto di Ghedi, una parte della Galleria Innsbruck – Brennero, il tecnologico tracciato di collegamento tra Brescia e Milano della BreBeMi e la collegata Teem, Tangenziale est esterna di Milano. Certificata Apave Italia con marcatura CE e Tecno Piemonte Spa, vincitrice della categoria Tecnologia del premio Atecap 2010, l’azienda continua ad investire in ricerca e innovazione, operando secondo un accurato controllo di produzione in fabbrica (Fpc) in conformità alle procedure depositate presso il Servizio tecnico centrale del Consiglio superiore dei Lavori pubblici. La riconosciuta serietà e professionalità della realtà Vezzola garantisce alla committenza pubblica e privata realizzazioni di qualità, eseguite in tempi brevi, con precisione e in ottemperanza delle vigenti norme di salute e sicurezza sul lavoro. L’azienda affianca la committenza progettando e proponendo innovative materie prime da costruzione, con l’impiego anche di materiali rigenerati. Un riferimento affidabile e competente, con una vision aziendale orientata alla formazione continua dei propri collaboratori, anche attraverso la Scuola di formazione interna, all’attenzione per il territorio e alla sostenibilità ambientale e al sociale. Dal 2005, nel laboratorio aziendale, Vezzola studia nuove soluzioni per trovare alternative ecocompatibili ai tradizionali materiali inerti utilizzati in edilizia, mantenendo e migliorando le qualità prestazionali dei prodotti utilizzati. In quest’ottica, sperimenta anche l’utilizzo di risorse rinnovabili e materiali riciclati, riducendo il conferimento in discarica dei rifiuti per un futuro più verde ed eco-sostenibile.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su