Regole d'Oro per il cittadino: un vademecum che illustra obblighi e requisiti degli attestati di prestazione energetica

Cosa devono fare i venditori, gli acquirenti, i locatari e i locatori di immobili, i professionisti che devono redigere un attestato di prestazione energetica, gli agenti immobiliari che devono pubblicare annunci conformi, il cittadino che vuole essere informato?

A partire dalla Direttiva Europea 2002/91/UE, la normativa italiana in materia di efficienza energetica ha subito numerosi sviluppi e modifiche. In ultimo il Decreto Legislativo n. 63 del 2013, recepimento della recente Direttiva Europea 2010/31/EU, ha introdotto una serie di novità. Tra queste la più evidente è la soppressione dell’attestato di certificazione energetica, sostituito dall’attestato di prestazione energetica e l’introduzione di una serie di obblighi e requisiti ad esso legati.
Fermo restando il fatto che non sono ancora disponibili tutti gli strumenti e le indicazioni pratici con cui redigere un attestato di prestazione energetica, può essere utile fare il punto della situazione analizzando quali sono ad oggi le disposizioni previste dal Decreto n.63.
In particolare si illustra in quali casi sia obbligatorio dotare l’edificio di attestato di prestazione energetica e quali siano i requisiti che esso debba avere, nonché le limitazioni alla validità temporale, allo scopo di fare chiarezza per l’utente finale. È infatti importante che il cittadino conosca quali sono le disposizioni legislative che lo possono vedere coinvolto in occasione di compravendita o di locazione di un immobile, o semplicemente a seguito di interventi di ristrutturazione edilizia.
La recente estensione dell’obbligo di indicazione della classe energetica negli annunci commerciali e di allegazione dell’attestato di prestazione energetica ai contratti di compravendita e locazione, richiede che anche i notai e i titolari delle agenzie immobiliari conoscano gli adempimenti necessari.
Inoltre le metodologie di calcolo per la redazione dell'attestato di prestazione energetica non sono ad oggi disponibili e saranno fornite dal ministero dello Sviluppo Economico con un futuro regolamento ed è quindi importante per il professionista che deve redigere un attestato di prestazione energetica capire cosa deve fare, anche in relazione alle normative regionali in vigore.

 

Continua a leggere...scarica l'articolo completo in formato pdf

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su