DM Ordini: nasce il CNIG, il Consiglio Nazionale Ingegneri e Geometri; per Architetti solo funzione di disegno

01/04/2021 16408

Rimini, 1 aprile 2021, ore 23.00. Ebbene sì quello che è pubblicato di seguito è il nostro tradizionale pesce di aprile. Come ogni anno (escluso il 2020, troppo pessimismo intorno a noi) abbiamo voluto scrivere un "pesce d'aprile" e come sempre lo abbiamo fatto scherzando su un argomento serio. Quest'anno siamo tornati sul tema del riordino delle professioni. E' un tema importante, che va affrontato, perchè non possono essere ogni volta i vari TAR, il consiglio di stato, la cassazione a poter/dover decidere chi può progettare cosa. Speriamo quindi con il nostro "innocente" pesce di avere stimolato un dibattito su un problema che deve essere affrontato in tempi brevi e serietà. Ci scusiamo con tutte le persone citate: ovviamente le loro "dichiarazioni" sono inventate di sana pianta.

Un ringraziamento a tutti i nostri lettori, che ci collocano al primo posto dei portali tecnici italiani. Continueremo a lavorare con serietà, attenzione, professionalità ... tranne che il prossimo 1° aprile 2022, quando parleremo di ....

Andrea Dari

Editore Ingenio

PS: per chi non avesse letto il nostro pesce, ecco a seguire il contenuto ...

pesce-aprile-50.jpg


Roma, 1 aprile 2021. Era una notizia che girava da tempo. La nascita dei corsi di laurea professionalizzante per geometri e l'obbligo della Laurea sancito dalla direttiva 83.2014 dell'Unione Europea aveva avviato un dibattito e un confronto all'interno del Ministero, in cui l'obiettivo era quello di riordinare i ruoli delle professioni prima della pubblicazione del nuovo testo unico delle costruzioni. E ora il DM 01.04.2021 n. 666 è stato firmato dal Ministro ed è in Gazzetta.

progettazione-carte-700.jpg

 


DM in Gazzetta: cosa cambia per le professioni

Il DM 01.04.2021 n. 666 in gazzetta ufficiale oggi prevede:

  • fusione dei Consigli Nazionali e degli Ordini/Collegi territoriali di Ingegneri e Geometri
  • i periti industriali edili confluiranno nella categroia dei geometri: scomparirà il termine "perito Edile"
  • riordino delle competenze 1: i Geometri Laureati avranno le stesse competenze degli ingegneri triennali. Chi ha conseguito il diploma prima del 1984 potrà sostenere però un esame di stato per avere le stesse competenze degli ingegneri magistrali
  • riordino delle competenze 2: gli architetti potranno solo disegnare le opere, non potranno più occuparsi di calcoli, per esempio strutturali, di efficienza energetica, ...

Il DM nasce da un tavolo a cui hanno partecipato anche i rappresentanti delle professioni.

Per Armando Zambrano giusto l'accorpamento con i Geometri: "si è rotto finalmente un tabù. Tutti sappiamo che in Italia le competenze di un Geometra, grazie all'esperienza conseguita sul campo, sono paragonabili a quelle di un ingegnere civile triennale. Anzi si dovrebbe fare scomparire la figura dell'ingegnere triennale". Per Gianni Massa: "Così superiamo la rete, che non servirà più a niente. E' la base per creare un partito politico".

Concorda Maurizio Savoncelli "Sono anni che affermiamo che noi Geometri siamo chiamati a risolvere i problemi creati da altri professionisti. Finalmente diamo al mercato una visione chiara della professione. Torniamo all'antico e alle tradizioni delle professioni italiane. Ringrazio il Ministro per avere mantenuto l'impegno. Tra l'altro, mi ha confessato che viene da una famiglia di Geometri."

Diverso il parere di Giuseppe Cappochin: "noi Architetti non siamo stati chiamati al tavolo delle Professioni e non ne sapevamo nulla. E' la solita mossa di Zambrano per rubarci spazio professionale. #FTM".

E i Geologi ? la riforma non li tocca. Abbiamo sentito il Ministro per sapere il perchè, risposta ufficiale "Sono quattro gatti, si lamentano sempre, tanto prima o poi si estingueranno e saranno sostituiti dai Geotecnici."

Proccupata INARCASSA. Abbiamo sentito Egidio Comodo, Consigliere dell'Istituto Previdenziale: "Ci mancava solo questa, ora ci toccherà rifare le elezioni coinvolgendo anche i Geometri. Va a finire che ci saranno new entry importanti ...".

Abbiamo cominciato a raccogliere notizie anche dagli Ordini territoriali. Il primo a rispondere Bruno Finzi, presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Milano: "Ennesimo errore del nostro Consiglio Nazionale. Non ne sapevamo nulla, non se ne è mai parlato all'Assemblea dei Presidenti. Ora ci toccherà cambiare il nome del Giornale dell'Ingegnere." 

Nel DM anche il termine dei 150 gg per creare le piattaforme di voto telematico per le nuove elezioni territoriali.

Il DM diventerà operativo dal 1° aprile 2022.


pesce-aprile-50.jpg