Perché scegliere le facciate ventilate per la riqualificazione energetica con il Superbonus?

Il Superbonus favorisce la scelta di soluzioni di elevata qualità e durabilità nel tempo per la riqualificazione energetica profonda degli edifici, senza venir condizionati dall’aspetto economico.

La facciata ventilata con Isotec Parete offre numerosi vantaggi per prestazioni, comfort e versatilità. 

 

La facciata ventilata per l'isolamento termico delle pareti esterne

L’isolamento termico delle pareti esterne realizzato con la tecnologia della facciata ventilata è un'opportunità scelta da un numero sempre maggiore di progettisti, per i numerosi vantaggi che consente sia in termini di prestazioni sia di durabilità nel tempo che di configurazione estetica. Si tratta di un’applicazione di elevato valore e qualità tecnica, che allo stato attuale può essere adottata con minori condizionamenti dal punto di vista economico grazie al Superbonus.

Ne parliamo con Simone Pruneri, Sales Manager Insulation Building Brianza Plastica SpA, che ci illustra i vantaggi della soluzione tecnica della facciata ventilata rispetto a quelle di isolamento tradizionali e i plus del sistema Isotec Parete proposto dall’azienda.

 

I vantaggi della facciata ventilata nel periodo estivo

Quali sono i vantaggi di una facciata ventilata dal punto di vista del comportamento termo–igrometrico, soprattutto in estate?

«Dal punto di vista termo-igrometrico la facciata ventilata rappresenta un’evoluzione tecnologica del sistema a cappotto, a cui si aggiunge tutta una serie di vantaggi che derivano dalla presenza di due elementi chiave: la camera di ventilazione e lo schermo avanzato.

  • All’interno della camera d’aria che si crea fra il rivestimento esterno e l’isolante, si attivano in maniera naturale i moti convettivi (il cosiddetto effetto camino), un flusso d’aria che agevola lo smaltimento dell’aria calda. Inoltre il flusso d’aria permette lo smaltimento delle condense, proteggendo l’involucro.
  • Contestualmente il rivestimento avanzato protegge l’isolante dall’irraggiamento diretto del sole, attenuando l’impeto dell’energia solare, a beneficio di una temperatura superficiale dell’isolante molto più ridotta, migliorando il comportamento della stratigrafia in regime estivo. 

Superbonus e riqualificazione energetica con le facciate ventilate

Quando e perché è opportuno optare per una facciata ventilata anziché per un sistema a cappotto? 

«È preferibile orientarsi sulla scelta della facciata ventilata quando si ricercano prestazioni potenziate in tema di protezione dal calore e di maggiore comfort abitativo nel periodo estivo. Dal punto di vista architettonico ed estetico inoltre, la soluzione della facciata ventilata realizzata con sistemi che offrono una compatibilità universale, permette di abbracciare tutto il ventaglio di materiali di finitura per facciate presenti sul mercato. La facciata ventilata favorisce l’abbinamento con materiali sia leggeri sia pesanti come il metallo, l’HPL, il legno, la ceramica e la pietra naturale. I materiali di rivestimento prefiniti, caratterizzati da una elevata durabilità, assicurano una maggiore longevità e minore necessità di manutenzione».

 

Le verifiche sul supporto e la scelta del rivestimento

Quali sono le condizioni del supporto da verificare affinché si possa procedere con una facciata ventilata? 

«La facciata ventilata è fissata al supporto mediante ancoraggi meccanici, quindi è necessario che essi possano agire su una struttura portante che garantisca l’opportuna tenuta; deve dunque essere priva di criticità di adesione e non ammalorata. In fase di progettazione della facciata ventilata, il progettista è chiamato a verificare in sito la tenuta del supporto mediante l’effettuazione di prove a strappo, relativamente al tipo di ancoraggio determinato in funzione della tipologia di supporto (tasselli, tirafondi, ecc..)».

 

Superbonus e riqualificazione energetica con la facciata ventilata

 

È la facciata ventilata che “porta” il rivestimento o tutto grava sul supporto? Cosa bisogna valutare dunque per la scelta del rivestimento? 

«La facciata ventilata è una struttura cosiddetta “riportata”, ove i passaggi da considerare sono sempre due: l’ancoraggio del telaio metallico al supporto e il fissaggio del rivestimento allo stesso. È necessario che la scelta degli idonei fissaggi, sia del telaio alla struttura portante sia della finitura al telaio stesso, siano entrambi validati dal progettista e posati in opera nella maniera opportuna, sotto la supervisione della direzione lavori, al fine di garantire l’esecuzione del sistema a regola d’arte».

 

Superbonus e riqualificazione energetica con la facciata ventilata

 

Il sistema termoisolante Isotec Parete di Brianza Plastica

Quali sono le caratteristiche e plus della soluzione proposta da Brianza Plastica per l’isolamento ventilato delle facciate?

«Il sistema termoisolante Isotec Parete di Brianza Plastica consente di realizzare facciate ventilate ad alte prestazioni, offrendo una protezione dell’involucro continua, efficace e priva di ponti termici, a cui si sommano i benefici della ventilazione in termini di ottimizzazione del comfort percepito e consentono di rinnovare l’estetica delle facciate, senza precludere nessuna scelta estetica o materica. Dal punto di vista delle prestazioni, il poliuretano espanso rigido, di cui sono costituiti i pannelli, offre proprietà coibenti di assoluta eccellenza, facendo registrare valori di conduttività termica dichiarata λD di 0,022 W/mK, fra i migliori disponibili sul mercato. Questo dato prestazionale agevola, con opportuna progettazione, il miglioramento di almeno due classi energetiche come richiesto dall’attuale Superbonus. Inoltre il sistema Isotec Parete vanta una doppia compatibilità che ne consente il fissaggio - completamente a secco - su tutti i tipi di supporto, continui o discontinui, e l’abbinamento con tutti i tipi di rivestimento per facciata, sia leggeri che pesanti. Tale proprietà nasce da un rigoroso lavoro di ricerca, che ha permesso di sviluppare soluzioni che risolvono a monte la variabilità delle casistiche che i professionisti si trovano ad affrontare in fase di progettazione e successivamente di posa».

 

Superbonus e riqualificazione energetica con la facciata ventilata

 

Il sistema Isotec Parete per interventi di ristrutturazione 

Il sistema Isotec Parete è adatto per essere utilizzato in interventi di ristrutturazione sfruttando il Superbonus 110%?

«Isotec Parete si presta perfettamente a realizzare interventi di riefficientamento energetico efficaci e premianti dal punto di vista del risparmio energetico conseguito, del miglioramento in termini di comfort abitativo e di rinnovamento estetico senza limitazioni. Da sottolineare che tutti i prodotti della gamma ISOTEC sono conformi ai Criteri Ambientali Minimi (C.A.M.) - requisito necessario per accedere agli incentivi del Superbonus 110% - e dotati di mappatura LEED V.4. Inoltre, per le proprietà insite nel materiale isolante ovvero il poliuretano espanso, i sistemi Isotec offrono una durabilità e una costanza prestazionale davvero elevata, proprietà che consentono di ottimizzare e protrarre a lungo nel tempo i vantaggi dell’investimento o della misura incentivante».


Scopri di più su Isotec Parete di Brianza Plastica


 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su