Dieci anni di ISI: perché è nata l’Associazione Ingegneria Sismica Italiana

Giovedì 14 ottobre 2021 a Roma si terrà l’evento celebrativo dei primi dieci anni dell’Associazione Ingegneria Sismica Italiana (ISI).

Il decennale sarà l'occasione per coinvolgere anche altre realtà di Nazioni diverse sul tema dell’ingegneria sismica nel bacino del Mediterraneo con lo scopo di ampliare le conoscenze reciproche e avviare un confronto sulle più moderne tecnologie antisismiche.

 

Chi è ISI

L’Associazione ISI – Ingegneria Sismica Italiana è nata nel 2011 con l'obiettivo di far crescere la cultura della prevenzione del rischio sismico e della messa in sicurezza del patrimonio immobiliare del Paese.

Fin dall'inizio della sua costituzione, la missione è stata quella di coinvolgere e rappresentare i differenti attori che operano nell’ambito dell’Ingegneria Sismica Italiana, organizzando attività di divulgazione del loro lavoro, comunicando con gli organi ufficiali, istituzioni ed enti normatori, con la comunità accademica e scientifica, con il mondo industriale e con quello dei professionisti.

 

Dieci anni di ISI: perché è nata l’Associazione Ingegneria Sismica Italiana

 

Negli anni ISI ha realizzato numerose ricerche sullo stato del patrimonio edilizio e ha pubblicato Linee guida sull'applicazione delle tecnologie antisismiche e sulle migliori prassi per progettare interventi di miglioramento e adeguamento sismico degli edifici.

Otre a promuovere e divulgare studi per lo sviluppo di nuove tecnologie, l'Associazione è impegnata a favorire l’aggiornamento continuo delle conoscenze di coloro che ne fanno parte, avvalendosi anche di gruppi di lavoro per l’approfondimento di temi specifici legati all'Ingegneria Sismica.

In questi dieci anni il network dell'Associazione ha continuato a crescere e oggi fanno parte di ISI 60 aziende associate, centinaia di professionisti e oltre 30 esponenti del mondo accademico.

«L’Associazione è nata per rappresentare professionisti e industrie e incentivare e facilitare lo scambio di sinergie tra il mondo accademico, quello delle imprese e la pubblica amministrazione - ha detto Marcello Guelpa, socio fondatore e consigliere dell’Associazione - un obiettivo a oggi riuscito, come dimostra l’evento celebrativo del decennale che stiamo organizzando per il 14 ottobre a Roma». 

In quell'occasione ISI presenterà il manifesto per il futuro dell'Ingegneria sismica italiana, un documento che non solo servirà a richiamare l'attenzione sul tema della messa in sicurezza del patrimonio edilizio e infrastrutturale del Paese, ma anche a indicare alcune trategie per massimizzare l'efficienza degli investimenti previsti nel PNRR nell'ambito dell'ingegneria sismica.

 

L'intervista a Marcello Guelpa, socio fondatore e consigliere di ISI

 

Conosci ISI? Scopri di più sull'Associazione