Un percorso graduale verso la modellazione BIM: il partner giusto è MicroStation

Implementare la modellazione BIM può essere una sfida impegnativa. Non è necessario affrontare tutto insieme: meglio procedere un passo alla volta. CAD Connect è il Partner giusto per rendere questo passaggio estremamente facile e produttivo.


Il tuo percorso graduale verso la modellazione BIM

Spesso si pensa che le soluzioni CAD e BIM si escludano reciprocamente a causa dell’impiego di applicazioni software separate e distinte, mentre invece c'è molta sovrapposizione nelle funzionalità richieste per questi flussi di lavoro diversi. Invece di ricorrere a un'implementazione BIM tipo "o tutto o niente", i team di progettazione possono optare per un approccio meno complicato e più fattibile.

Le ricerche dimostrano che i costi di progettazione e costruzione sono banali se confrontati con il valore che un progetto completato genererà nel corso della sua vita.

Richard Saxon, esperto britannico di modellazione BIM, afferma che la costruzione in genere ha un peso di 0,004% sull'utile generato da un edificio commerciale, mentre le spese di progettazione generalmente corrispondono a un decimo dei costi di costruzione.

Mettendo insieme le due proporzioni, è evidente che non solo i costi di progettazione incidono per una minima parte sul costo dell'asset costruito, ma, nel ciclo di vita di un asset, la qualità della progettazione può avere un impatto positivo (o negativo) tangibile, 2.500 volte superiore all'investimento, il che attribuisce un'importanza primaria alla qualità della progettazione.

Le aziende di ingegneria, architettura e costruzioni sono sempre sotto pressione per riuscire a innovare e migliorare l'efficienza dei flussi di lavoro e per consegnare progetti migliori, con l'obiettivo. di aumentare la redditività a lungo termine degli asset, anche di oltre 2.500 volte. Tuttavia, a volte sembra che il percorso verso redditività elevate richieda interruzioni penalizzanti delle pratiche in uso. Tra le sfide economiche più rilevanti che possono presentarsi lungo il percorso, troviamo la forte concorrenza, l'aumento dei costi e la mancanza di personale qualificato.

Gli ostacoli tecnologici e dei processi aziendali complicano ulteriormente le cose: i nuovi software richiedono modifiche dei flussi di lavoro, i clienti richiedono documenti più ricchi di dati e si è più sollecitati ad incrementare l'uso dei flussi di lavoro BIM.

Per le aziende di ingegneria, architettura e costruzioni, superare tutti questi ostacoli può sembrare come cercare di percorrere un sentiero irto e rischioso. L'adozione di flussi di lavoro BIM può sembrare uno degli ostacoli più insormontabili.

Invece di affrontare un cammino duro, puoi scegliere un percorso più graduale e gestibile. Puoi fare piccoli progressi sfruttando gli investimenti nel CAD e nelle tecnologie correlate, che possono apportare grandi vantaggi nel tempo sia per l'azienda che per il proprietario del progetto.

 

Un percorso più agibile verso la modellazione BIM. Ma cosa significa BIM?

Per offrire maggior valore, il mondo dell'ingegneria, dell'architettura e delle costruzioni sta adottando vari flussi di lavoro e risultati basati sulla modellazione BIM. Ma anche la modellazione BIM non è sempre la soluzione più appropriata per tutti i progetti o collaboratori. Il disegno e l'uso dei disegni CAD rimangono un elemento cruciale per due processi chiave: fornire informazioni originali aggiuntive al progetto e procurare istruzioni chiare per gli operatori sul posto di lavoro.

Le aziende che utilizzano MicroStation di Bentley Systems per i propri progetti dispongono di un'applicazione CAD che offre flussi di lavoro basati sulla modellazione BIM, utilizzabili in modo incrementale. Queste organizzazioni non devono investire in software aggiuntivi o formazione supplementare, perché le funzionalità necessarie per iniziare a utilizzare flussi di lavoro BIM sono già integrate. Questo vantaggio offre l'opportunità di creare un percorso più graduale verso un miglioramento continuo, per arrivare a flussi di lavoro BIM completi e specifici per disciplina.

 

La scelta dei pezzi giusti

Nella ricerca BIM è presente un diagramma molto diffuso definito comunemente "The Wedge". Creato dai ricercatori britannici Mark Bew e Mervyn Richards, il diagramma rappresenta la modellazione BIM come un processo continuo, con una serie sempre più complessa di tecnologie che si integrano per migliorare il livello di maturità dei flussi di lavoro BIM, portando a risultati sempre migliori.

Questa convergenza di più tecnologie rappresenta una spiegazione dello sviluppo della modellazione BIM. ma, nella pratica, i professionisti devono scegliere attentamente quando e dove applicare determinate tecnologie. Ad esempio, l'uso della compatibilità IFC è un obiettivo "BIM di livello 3" in The Wedge, ma il prossimo lavoro della tua azienda potrebbe richiederlo a prescindere dalle competenze BIM di cui disponi.

Quando Highways England, l'agenzia che costruisce e gestisce le maggiori reti stradali inglesi, ha iniziato la migrazione alle soluzioni BIM come richiesto dal governo, ha definito sette risultati desiderati e identificato implementazioni software specifiche, ognuna con un determinato obiettivo. Un esempio è stato "ridurre l'intenso sforzo richiesto per ripetere la creazione del contenuto" incorporando componenti (anziché geometria semplice) in disegni e modelli, laddove possibile, quando sussisteva la possibilità che l'oggetto illustrato sarebbe cambiato nel corso della vita dell'asset.

 

Un percorso graduale verso la modellazione BIM

IMMAGINE 1: Diagramma "The Wedge"

 

Qualsiasi azienda può fare lo stesso su scala ridotta, scegliendo di aumentare l'uso delle funzionalità del software (ad esempio l'automazione della progettazione e la creazione di report, l'annotazione e l'estrazione di disegni dai modelli) e di flussi di lavoro che consentono di velocizzare i processi, migliorare la qualità dei dati e condividerli in modo più efficace, potenziando la collaborazione con altri team che lavorano sullo stesso progetto.

 

Dalla funzione al processo

La definizione degli obiettivi è fondamentale per avere successo con qualsiasi nuova tecnologia. Un chimico sa che non si utilizzano tutti gli elementi della tabella periodica ogni volta che si è in laboratorio; esistono dei metodi per selezionare le sostanze chimiche corrette per il progetto in corso. Lo stesso vale per l'automazione della progettazione e della costruzione. Nel passaggio alla modellazione BIM, inizia definendo il risultato che vuoi raggiungere e stabilisci come ottenerlo con il minimo investimento e con tempi di interruzione ridotti.

Spesso si pensa che le soluzioni CAD e BIM si escludano reciprocamente a causa dell’impiego di applicazioni software separate e distinte, mentre invece c'è molta sovrapposizione nelle funzionalità richieste per questi flussi di lavoro diversi. Che il lavoro di progettazione venga completato principalmente utilizzando il disegno 2D o la modellazione 3D, i progetti vengono utilizzati da un ecosistema diversificato per la fornitura e la gestione degli asset.

Utilizzando le funzionalità di automazione dei disegni di MicroStation, è possibile consegnare i progetti in tempi più brevi e rispondere più rapidamente alle richieste speciali. E’ possibile  apportare  modifiche senza dover ripetere manualmente i disegni in 17 sezioni.

L'automazione dei disegni è la funzionalità che più di tutte ha attirato le persone alla modellazione BIM. Semplifica la collaborazione tra le parti interessate e automatizza i processi di cooperazione mantenendoli in uno stato di continuità. Rende più facile garantire che i dati di progettazione siano chiari, accessibili e accurati. Pensare ai processi significa considerare gli utenti dei dati di progettazione, anche quelli all'interno della propria organizzazione, come clienti e significa definire obiettivi come una comunicazione più efficace, una collaborazione più rapida e migliori risultati progettuali

Oltre all'automazione dei disegni, i flussi di lavoro BIM offrono molti altri vantaggi. L'uso di componenti parametrici ricchi di dati, come i prodotti fabbricati, è un buon modo per acquisire e fornire informazioni. Questi componenti consentono all'utente di sfruttare i vincoli 2D e 3D per acquisire e modellare accuratamente l'intento progettuale, incorporando un numero indefinito di campi di dati estensibili e più rappresentazioni adatte per planimetrie, sezioni, modelli o schemi.

In sostanza è possibile adottare, in modo incrementale, funzionalità e flussi di lavoro che offrono i vantaggi della modellazione BIM, come le distinte automatizzate e i disegni di sezioni, e altri elementi basati sulla proprietà come report, annotazioni e simbologia.

 

Micro Station

IMMAGINE 2: MicroStation è in grado di generare una documentazione intelligente.

 

Una volta che hai ottenuto una produzione  più rapida di documenti e modelli, arricchiti con dati di progettazione dettagliati, sono a disposizione un'ampia gamma di flussi di lavoro  opzionali per sfruttare la modellazione BIM.

Procedendo nel percorso graduale verso la modellazione BIM, potrai far avanzare i tuoi flussi di lavoro un passo alla volta. Sono molti i flussi di lavoro che possono essere utilizzati per migliorare la produttività di disegno, che si riveleranno ancora più utili quando si passerà alla modellazione 3D. Tra questi, sono inclusi:

  • Report e pianificazioni automatizzati;
  • Relazioni persistenti;
  • Conformità agli standard;
  • Reality modeling delle condizioni esistenti;
  • Collaborazione;
  • Visualizzazione dei progetti.

...e l'elenco continua.

 

Ipermodelli di Microstation

IMMAGINE 3: Gli utenti di MicroStation possono creare ipermodelli che consentono di integrare automaticamente la documentazione progettuale nei modelli 3D.

 

Il vantaggio di MicroStation

Non devi abbandonare completamente i tuoi standard CAD, le librerie di contenuti o i file CAD esistenti. Non devi affrontare nuovi e costosi percorsi formativi o ricercare soluzioni di formazione ad hoc per varcare la zona di transizione dal CAD al BIM. Dal momento che MicroStation condivide una piattaforma comune con tutte le applicazioni aperte di Bentley per flussi di lavoro BIM, specifici per disciplina, gli utenti di MicroStation si ritrovano già con gli strumenti necessari per supportare la modellazione BIM e sfruttarne le informazioni per automatizzare le attività di disegno, modellazione e visualizzazione più comuni.

 


GUARDA I 7 WEBINAR DI CAD CONNECT


 

Gli utenti di MicroStation possono utilizzare il set più avanzato e ricco di funzionalità disponibile sul mercato per il disegno e la modellazione e creare documenti progettuali di ogni tipo, dai più semplici ai più complessi. Solo MicroStation ha la flessibilità di supportare i flussi di lavoro CAD e BIM più efficienti e convenienti, a seconda delle esigenze del singolo progetto.

Le varie applicazioni Bentley, specifiche per la modellazione BIM (ad esempio, Open Buildings, OpenRoads, OpenPlant, ecc.), sono tutte compatibili con MicroStation, ai livelli più avanzati.

Di conseguenza, con MicroStation è più facile avanzare verso flussi di lavoro BIM completi, specifici per disciplina, rispetto a qualsiasi altro software di progettazione. Infine, la transizione al livello successivo di maturità BIM, mediante le applicazioni BIM specifiche per disciplina, sarà più conveniente in termini di formazione del personale e di riutilizzo dei dati, eliminando i problemi di interoperabilità che normalmente si presentano durante la migrazione alle applicazioni BIM o quando si lavora in ambienti misti in cui vengono utilizzate entrambe le applicazioni CAD e BIM.

 


4 errori da evitare per migliorare la tua produttività e competitività

SCARICA l'E-BOOK GRATUITO DI CAD CONNECT


 

Fai di MicroStation il tuo alleato nel lavoro di tutti i giorni: segui MicroStation Live Series per comprendere come passare al BIM senza affrontare nuovi e costosi percorsi.

 


cad-connect_logo.jpg

CHI È CAD CONNECT

CAD Connect è il Partner Commerciale, punto di riferimento in Italia, per l’offerta dei prodotti Bentley in campo architettonico, civile e impiantistico. 

Unico centro di formazione certificato, è al fianco delle imprese di progettazione per offrire la consulenza più competente nel percorso verso digitalizzazione e BIM ed è in grado di proporre svariate e convenienti formule di acquisto, noleggio e abbonamento alle soluzioni Bentley, anche in affiancamento ad altre soluzioni software già esistenti.