Come si calcolano i massimali per il Superbonus 110?

Calcolare correttamente i massimali di un intervento con Sismabonus 110 non è sempre semplice, soprattutto se l’immobile è costituito da più lotti o da unità immobiliari residenziali e non. Vediamo come fare e quali responsabilità ha l'asseveratore.

Il punto cruciale è capire come individuare correttamente le unità immobiliari e, di conseguenza, come calcolare i massimali. In questo poi è necessario distinguere tra le responsabilità del progettista che assevera e quelle di chi appone il visto di conformità.

In questo articolo viene approfondito un caso reale di un immobile costituito da più lotti. 

Nello stato di partenza si evidenziano unità immobiliari accatastate sia come residenziale che come C/2. Il progetto prevede un intervento di miglioramento sismico progettato con il software per il Sismabonus TRAVILOG


Con il Sismabonus in tanti trasformano un'unità immobiliare in un edificio totalmente residenziale 

Calcolare correttamente i massimali di un intervento con Super Sismabonus è senz’altro uno dei temi più spinosi che riguarda l’applicazione degli incentivi. I dubbi poi aumentano quando l’immobile da riqualificare è costituito da più lotti. Oppure quando le unità immobiliari nella situazione di partenza non sono tutte di tipo residenziale ma coesistono unità residenziali ed altre accatastate, ad esempio, come magazzini.

Una delle richieste più frequenti è infatti trasformare edifici costituite da unità immobiliare di tipologia mista in edifici completamente residenziali. È infatti naturale che il committente voglia ottimizzare il proprio investimento. 

Ma per raggiungere questo obiettivo è necessario eseguire alcune fondamentali verifiche preliminari che riguardano le pertinenze. Il progettista, e asseveratore, ha precise responsabilità sia rispetto alla definizione delle unità immobiliari, sia in riferimento ai massimali.

 

Come si calcolano i massimali per il Superbonus 110?

 

Massimali Sismabonus: definiamo le pertinenze

Analizziamo il caso di un intervento di miglioramento sismico progettato con il software per il Sismabonus TRAVILOG.

Il progetto riguarda un immobile costituito da due lotti:

  • Edificio A: formato da parte residenziale e parte magazzino accatastato come C/2;
  • Edificio B: formato da due unità accatastate anch’esse C/2.

Il committente vuole che il lotto, e quindi tutte le sue unità, diventi completamente residenziale. La domanda è questa. Eseguendo l’intervento di miglioramento sismico si può usufruire quattro volte del bonus? E più nello specifico, quali sono i massimali? 

Per rispondere definiamo in primo luogo le pertinenze. Faremo due ipotesi. La prima è che l’unità C/2 dell’edificio A sia di pertinenza dell’unità residenziale; la seconda è che non lo sia. Il calcolo dei massimali cambia notevolmente!

Nelle nostre valutazioni, è inoltre opportuno ricordare due presupposti:

  • La condizione sulla quale si valuta l’accesso ai bonus fiscali è quella dello Stato di Fatto;
  • Non vi è un limite d‘utilizzo del Sismabonus 110 legato al numero di unità immobiliari.

Inoltre, affrontiamo il tema delle responsabilità che mette a confronto da un lato il progettista e asseveratore e dall’altro il commercialista, chiamato ad apporre il visto di conformità. Chi è responsabile di definire quali unità immobiliari e in che misura beneficiano delle agevolazioni?

 


Leggi tutte le risposte sul focus di Logical Soft
'Sismabonus 110 edifici con pertinenze: quali massimali?'


 

Logo Logical Soft

CHI È LOGICAL

Logical Soft è una software house che sin dal 1985 sviluppa software per l’ingegneria, l’architettura e la termotecnica per progettare, verificare e certificare edifici civili e industriali garantendo formazione, assistenza tecnica di alto profilo e rapido aggiornamento del software alle novità normative e tecnologiche.

Logical Soft è in contatto continuo con i progettisti italiani, con oltre 130.000 utenti registrati al proprio portale, ed organizza su tutto il territorio italiano centinaia di corsi e seminari presso le università italiane e gli ordini professionali, incontrando oltre 20.000 professionisti ogni anno.

Logical Soft è stata scelta da Regione Lombardia per lo sviluppo del motore di calcolo di CENED+ 2.0 per la certificazione energetica degli edifici ed è stata scelta da ENEA per lo sviluppo delle App Safe School e Condomini+4.0, applicazioni che misurano i consumi energetici e la vulnerabilità sismica degli edifici. Logical Soft ha sviluppato col Politecnico di Milano il nuovo motore europeo di calcolo per la simulazione energetica dinamica degli edifici e collabora con l’Agenzia KlimaHaus-CasaClima con un collegamento diretto tra TERMOLOG ed il software "CasaClima Open".